Foto della settimana, by Don Jackye   -  Ambiente

Pubblicazione pagina: 22/11/2011    952     184     4

Pagina con alcune foto fatte da Don Giacomo (Don Jackye), con associate alcune frasi spirituali veramente belle!

  • Egg
    nr 116    1 25 aprile 2016

    Rubbio (altopiano dei Sette Comuni)
    Don Giacomo Viali

    Al mattino fammi sentire il tuo amore,
    perchè in te confido.

    Fammi conoscere la strada da percorrere,
    perchè a te s'innalza l'anima mia.
    (Sal 143,8)

    Aura
    Udendo il cielo
    spada mattutina,
    e il monte che gli sale in grembo,
    torno all'usato accordo.

    Ai piedi stringe la salita
    un albereto stanco.

    Dalla grata dei rami
    rivedo voli nascere..

    (Giuseppe Ungaretti 1927)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 188     18 novembre 2018

    Fantasia
    La fotografia, a volte, chiede occhi e cuore.
    Basta un raggio di luce,
    e anche il luogo più strano
    offre occasione per fermare un’immagine.
    Una piccola ombra diventa fantasia.

    Don Giacomo Viali

    Custodiscimi come pupilla degli occhi,
    all'ombra delle tue ali nascondimi (Sal 17,8)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 189     11 novembre 2018

    Case operaie
    Don Giacomo Viali

    Quattro lunghe file di case, le “case operaie” segno del ripartire con i sogni della repubblica, con i nomi delle vie come ritorno a memoria della Grande guerra. In mezzo alberi.
    Ora ogni colore racconta una storia, un volto.
    Pure le facciate un po’ scrostate delle case che oggi danno un tetto a uomini e donne di “ogni tribù, popolo e nazione” (Ap 5,9).

    Giorno d’autunno.
    Signore: è tempo. Grande era l’arsura.
    Deponi l’ombra sulle meridiane,
    libera il vento sopra la pianura.
    Fa’ che sia colmo ancora il frutto estremo;
    concedi ancora un giorno di tepore,
    che il frutto giunga a maturare, e spremi
    nel grave vino l’ultimo sapore.
    (Rainer Maria Rilke)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 187     4 novembre 2018

    Speranza
    Speranza perché il colore di queste foglie ritorni presto sulle nostre montagne violentate dalla follia del vento così come cent’anni fa da quella della guerra.
    “Torneranno i prati” ci raccontava Ermanno Olmi descrivendo la guerra.
    Torneranno i nostri boschi se faremo un po’ di pace con il creato…

    Don Giacomo Viali

    Per questo preferisco di gran lunga l’autunno alla primavera, perché in autunno si guarda il cielo. In primavera la terra. (Soren Kierkegaard)
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 186     31 ottobre 2018

    Pedemonte 5 Novembre 2008: il gorgo santo
    Dopo le piogge dei giorni scorsi rievochiamo altre precipitazioni intense.
    Nella foto il “gorgo santo” e l’Astico nel novembre di dieci anni fa.

    Don Giacomo Viali

    2 Salvami, o Dio:
    l'acqua mi giunge alla gola.

    3 Affondo in un abisso di fango,
    non ho nessun sostegno;
    sono caduto in acque profonde
    e la corrente mi travolge.

    33 Vedano i poveri e si rallegrino;
    voi che cercate Dio, fatevi coraggio,
    34 perché il Signore ascolta i miseri
    e non disprezza i suoi che sono prigionieri.

    35 A lui cantino lode i cieli e la terra,
    i mari e quanto brulica in essi.

    36 Perché Dio salverà Sion,
    ricostruirà le città di Giuda:
    vi abiteranno e ne riavranno il possesso.

    37 La stirpe dei suoi servi ne sarà erede
    e chi ama il suo nome vi porrà dimora.
    Sal 69,2-3.33-37

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 185     23 ottobre 2018

    Fantasia
    Don Giacomo Viali

    Il cielo della sera ci ha riservato questa fantasia si nubi.
    Tuffandoci in esse possiamo forse tornare bambini e lasciar scorrere i nostri pensieri riconoscendo forme, corpi, oggetti della vita.
    La bellezza delle nubi è che cambiano in continuazione e ci permettono di allenare la nostra fantasia in un tempo appiattito da profili bassi, senza slanci, senza sussulti di vita e di amore.

    Il Signore disse a Mosè: «Ecco, io sto per venire verso di te in una densa nube, perché il popolo senta quando io parlerò con te e credano per sempre anche a te».
    Mosè riferì al Signore le parole del popolo. (Es 19,9)

    Se vuoi vedere le valli, sali in vetta ad una montagna; se vuoi vedere la vetta di una montagna, sali su una nuvola; se invece aspiri a comprendere la nuvola, chiudi gli occhi e pensa (Kahlil Gibran)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 184    3 11 ottobre 2018

    Betlemme: la Basilica della Natività
    Ecco la nuova illuminazione (made in Italy) nell’ambito dei grandi lavori di restauro della Basilica e della piazza con la porta dell’umiltà sullo sfondo.

    Don Giacomo Viali

    Cercate il Signore
    voi tutti, poveri della terra,
    che eseguite i suoi ordini,
    cercate la giustizia,
    cercate l'umiltà;
    (Sof 2,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 183    4 23 settembre 2018

    Giordania: Petra dei Nabatei
    Don Giacomo Viali

    11 Oracolo su Duma.
    Mi gridano da Seir:
    «Sentinella, quanto resta della notte?
    Sentinella, quanto resta della notte?».

    12 La sentinella risponde:
    «Viene il mattino, poi anche la notte;
    se volete domandare, domandate,
    convertitevi, venite!».
    (Is 21,11-12)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 182    2 1 settembre 2018

    Alba
    Don Giacomo Viali

    2 Dio è per noi rifugio e fortezza,
    aiuto infallibile si è mostrato nelle angosce.

    3 Perciò non temiamo se trema la terra,
    se vacillano i monti nel fondo del mare.

    4 Fremano, si gonfino le sue acque,
    si scuotano i monti per i suoi flutti.

    5 Un fiume e i suoi canali rallegrano la città di Dio,
    la più santa delle dimore dell'Altissimo.

    6 Dio è in mezzo ad essa: non potrà vacillare.
    Dio la soccorre allo spuntare dell'alba.
    (Sal 46,2-6)

    L’ora della foto ci dice che i giorni dell’estate se ne stanno andando ma non per questo se ne possono andare i pensieri belli che nascono con il sorgere del sole.

    Don Rossetto

    Commenta  



  • Egg
    nr 181     12 agosto 2018

    Ragno
    Don Giacomo Viali

    Stamattina, davanti al vetro di sinistra, un ragno appeso a un filo invisibile faceva ginnastica.
    Guardando quel corpicino scuro salire e scendere nell’aria nitida, ho pensato che avevamo ricevuto entrambi il dono dell’esistenza.
    Ero di pessimo umore, mi ero svegliato male.
    Il ragno, invece, danzava. Della vita, che ci era stata donata nello stesso modo, in quel momento esso faceva un uso migliore del mio.
    Questo appunto è un po’ lungo, lo riassumo: stamattina ho preso lezioni di danza da un ragno e questo pomeriggio sto molto meglio.
    (Christian Bobin)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 180     29 luglio 2018

    Girasole a km zero, dal giardino della canonica un particolare del girasole mentre le api si nutrono.
    Don Giacomo Viali

    Guarda i girasoli: s’inchinano al sole, ma se vedi uno che è inchinato un po’ troppo significa che è morto.
    Tu stai servendo, però non sei un servo.
    Servire è l’arte suprema.
    Dio è il primo servitore; Lui serve gli uomini, ma non è servo degli uomini.
    (Dal film La vita è bella)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 179    1 9 LUGLIO 2018

    Brenzone lago di Garda: memorie
    Don Giacomo Viali

    Quanto vorrei avere i miei amici accanto per godere insieme del panorama che mi si presenta dinanzi! Avrei potuto essere fin da questa sera a Verona ma mi si prometteva allo sguardo un’ opera ammirevole della natura: il meraviglioso lago di Garda.
    (Goethe)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 177    4 22 giugno 2018

    Danzica (Polonia) , prospettiva
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 176    1 16 giugno 2018

    Niepokalanow (Polonia), Padre Kolbe
    Don Giacomo Viali

    Un breve viaggio in Polonia e la memoria di Padre Massimiliano Kolbe, vissuto in questa cittadina che letteralmente significa "proprietà di Maria" e morto ad Auschwitz il 14 agosto del 1941. Parole, le sue, estremamente attuali…
    "Nei nostri tempi, constatiamo, non senza tristezza, il propagarsi dell'indifferentismo.
    Una malattia quasi epidemica che si va diffondendo in varie forme non solo nella generalità dei fedeli, ma anche tra i membri degli istituti religiosi."
    "L'odio non è forza creativa; solo l'amore è forza creativa."

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 178    10 13 giugno 2018

    Peschiera, Tramonto
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 175    2 3 giugno 2018

    In volo
    Fu la mia prima “visita” alla “Striscia di Gazzo”, un incontro con il verde e le geometrie a volte strane dei campi nel sole caldo di un pomeriggio di festa.
    Era la mia prima volta su un aereo così piccolo.
    Ci si sente leggeri…

    Don Giacomo Viali

    Nei nostri sogni siamo in grado di volare… e forse questo è un ricordo di come siamo stati pensati per essere.
    (Madeleine L’Engle)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 173     27 maggio 2018

    Margherita, a volte basta poco..
    Don Giacomo Viali

    Dio ha voluto creare i grandi Santi, che possono essere paragonati ai gigli ed alle rose; ma ne ha creati anche di più piccoli, e questi si debbono contentare d’essere margherite o violette, destinate a rallegrar lo sguardo del Signore quand’egli si degna d’abbassarlo.
    (Teresa di Lisieux)


    La margherita

    Un petalo d’umiltà
    tra i prati odorosi,
    un soffio di vento
    piega delicatamente
    il tuo esile stelo.

    L’aprirsi raro
    della tua corolla
    richiama insetti vivaci
    che attingono al tuo nettare
    con tocco sapiente.

    Un attimo solo basta
    a renderti fiera
    del tuo semplice odore
    hai compiuto il miracolo
    hai donato amore.
    (Nelida Ukmar)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 174     14 maggio 2018

    Sereno-variabile
    Don Giacomo Viali

    15 Sai tu come Dio le governa
    e come fa brillare il lampo dalle nubi?

    16Conosci tu come le nuvole si muovono in aria?
    Sono i prodigi di colui che ha una scienza perfetta.

    19Facci sapere che cosa possiamo dirgli!
    Noi non siamo in grado di esprimerci perché avvolti nelle tenebre.

    20Gli viene forse riferito se io parlo,
    o, se uno parla, ne viene informato?

    21All'improvviso la luce diventa invisibile,
    oscurata dalle nubi:
    poi soffia il vento e le spazza via.

    22Dal settentrione giunge un aureo chiarore,
    intorno a Dio è tremenda maestà.

    23L'Onnipotente noi non possiamo raggiungerlo,
    sublime in potenza e rettitudine,
    grande per giustizia: egli non opprime.

    24Perciò lo temono tutti gli uomini,
    ma egli non considera quelli che si credono sapienti!
    (Gb 37,15-16.19-24)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 172    4 6 maggio 2018

    Papaveri
    Don Giacomo Viali

    E che i nostri cuori si aprano ogni giorno
    alla freschezza
    e allo sfavillio dei papaveri.
    (Christian Bobin)

    La meravigliosa insolenza del papavero che cresce ovunque e incurante di tutto regala il suo rosso a chi sa accorgersi.
    (GinevraCardinal, Twitter)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 171    1 1 aprile 2018

    Fioritura
    Don Giacomo Viali

    Immersi ancora nella luce della Pasqua…
    1 La sapienza fa il proprio elogio,
    in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria.

    2Nell'assemblea dell'Altissimo apre la bocca,
    dinanzi alle sue schiere proclama la sua gloria:
    3 Io sono uscita dalla bocca dell'Altissimo
    e come nube ho ricoperto la terra.

    17Io come vite ho prodotto splendidi germogli
    e i miei fiori danno frutti di gloria e ricchezza.

    18Io sono la madre del bell'amore e del timore,
    della conoscenza e della santa speranza;
    eterna, sono donata a tutti i miei figli,
    a coloro che sono scelti da lui.
    (Sir 24,1-3.17-18)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 170     19 marzo 2018

    Matite, l’astuccio "vissuto" di un alunno, dieci anni fa…
    Don Giacomo Viali

    Io non penso di avere qualità speciali, non pretendo niente per il lavoro che svolgo. E' opera sua.
    Io sono come una piccola matita nelle sue mani, nient'altro.
    E' lui che pensa.
    E' lui che scrive.
    La matita non ha nulla a che fare con tutto questo.
    La matita deve poter solo essere usata.
    (Madre Teresa di Calcutta)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 169    2 12 marzo 2018

    Gocce
    Don Giacomo Viali


    Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.
    (Cherles Chaplin)

    C’è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo.
    (Fabrizio De André)

    La pioggia scrive come un bambino sdraiato sulla sua pagina, con linee oblique e lente, diligenti.
    (Christian Bobin)">Aforismi sparsi come le gocce di pioggia "stese" sul filo della biancheria…

    Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.
    (Cherles Chaplin)

    C’è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo.
    (Fabrizio De André)

    La pioggia scrive come un bambino sdraiato sulla sua pagina, con linee oblique e lente, diligenti.
    (Christian Bobin)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 168     4 marzo 2018

    Segnali di vita, la terra comincia a dare i suoi segnali...
    Don Giacomo Viali

    Verità germoglierà dalla terra
    e giustizia si affaccerà dal cielo.

    13 Certo, il Signore donerà il suo bene
    e la nostra terra darà il suo frutto;

    14 giustizia camminerà davanti a lui:
    i suoi passi tracceranno il cammino.
    (Sal 85,12-14)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 167     1 marzo 2018

    Geometrie invernali
    Don Giacomo Viali

    Ha spalle possenti e grandi polmoni che gli permettono di arrivare lontano, fino a noi e anche più in là.
    Porta sempre un grande colbacco e gira sempre da solo perché tutti dicono che lui porta solo freddo e gelo.
    Lui piange per questo e le sue piccole lacrime diventano neve che si sparge copiosa nella steppa.
    Tutti lo temono perché porta il freddo dimenticando quanto importante sia quel freddo gelido che viene dalla steppa della Siberia.
    Se non viene il freddo, il seme gettato in terra non può morire e portar frutto mentre la stessa terra si purifica di tutti quei germi che altrimenti infesterebbero ogni luogo.
    Se non viene il freddo non ci possiamo accorgere di quanto caldo sia il nostro cuore.
    Burian ci spinge a metterci vicino, a cercarci per trovare un po’ di caldo.
    Ci dice quanto freddo si ha a restar da soli e quanto abbiamo bisogno della mano dell’altro per sorreggerci e non cadere sul ghiaccio che si forma sulla strada della vita.">Ecco la neve frutto del Burian…
    "Burian, ma i nostri nonni lo chiamavano Buriana o Borana, abita nelle lontane steppe della Siberia, ha il viso paffutello e le guance sempre arrossate dal freddo.
    Ha spalle possenti e grandi polmoni che gli permettono di arrivare lontano, fino a noi e anche più in là.
    Porta sempre un grande colbacco e gira sempre da solo perché tutti dicono che lui porta solo freddo e gelo.
    Lui piange per questo e le sue piccole lacrime diventano neve che si sparge copiosa nella steppa.
    Tutti lo temono perché porta il freddo dimenticando quanto importante sia quel freddo gelido che viene dalla steppa della Siberia.
    Se non viene il freddo, il seme gettato in terra non può morire e portar frutto mentre la stessa terra si purifica di tutti quei germi che altrimenti infesterebbero ogni luogo.
    Se non viene il freddo non ci possiamo accorgere di quanto caldo sia il nostro cuore.
    Burian ci spinge a metterci vicino, a cercarci per trovare un po’ di caldo.
    Ci dice quanto freddo si ha a restar da soli e quanto abbiamo bisogno della mano dell’altro per sorreggerci e non cadere sul ghiaccio che si forma sulla strada della vita.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 164    1 5 febbraio 2018

    Attendere
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 165    1 26 gennaio 2018

    Ogni tanto bisogna cambiare.
    Con la foto della settimana di quest’anno, ogni tanto, inserirò delle immagini "vintage", rigorosamente in bianco e nero, che si ricollegano a qualche giorno o qualche evento

    Don Giacomo Viali

    La neve e il suo magnifico silenzio. Non ce n’è un altro che valga il nome di silenzio, oltre quello della neve sul tetto e sulla terra.
    (Erri De Luca)

    La neve cade, la neve cade,
    come se non cadessero i fiocchi,
    ma in un mantello rattoppato
    scendesse a terra la volta celeste.
    (Boris Pasternak)

    Dovremmo imparare dalla neve a entrare nella vita degli altri con quella grazia e quella capacità di stendere un velo di bellezza sulle cose
    (Don Cristiano Mauri)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 166     21 gennaio 2018

    Ombre
    Don Giacomo Viali

    Così gioca il sole alle otto del mattino sulle pareti della chiesa…
    e inizia un nuovo anno di immagini che sicuramente riserveranno sorprese...
    Rivolgi il viso verso il sole e le ombre cadranno alle tue spalle.
    (Proverbio Maori)

    Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione che non sia l’ombra di un pigmeo.
    (Novalis)

    Noi, forse, non conosciamo la felicità che dalla sua ombra sul muro del destino.
    (Henri de Régnier)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 162    1 31 dicembre 2017

    Foschie a Monteviale
    Don Giacomo Viali

    La nebbia sta velando il fiume, lascia un grigio confacente alle ipotesi.
    Chaim Guri)

    Ma il ghiaccio inazzurra i sentieri
    la nebbia addormenta i fossati
    un lento pallore devasta
    i dolori del cielo.
    (Antonia Pozzi)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 163     31 dicembre 2017

    Termine, è bello pensare a quei rami come a tutte le nostra braccia alzate insieme al termine di quest'anno per dire i nostri pensieri
    Don Giacomo Viali

    Facci riposare, Signore nostro Dio, in pace
    e facci rialzare, o nostro re, per la vita.

    Stendi sopra di noi la tenda della tua pace,
    correggici con il consiglio buono che viene da te
    e salvaci per amore del tuo Nome.

    Sii una protezione intorno a noi
    e allontana da noi il nemico, la peste,
    la spada, la fame e l'afflizione;
    allontana Satana davanti a noi e dietro di noi
    e nascondici all'ombra delle tue ali.

    Perchè tu sei un Dio che ci custodisce e che ci libera;
    perchè tu sei un Dio che è re clemente e misericordioso.
    Custodisci il nostro uscire e il nostro entrare
    nella vita e nella pace, da ora e in eterno.
    Benedetto sei tu, Signore,
    che custodisci il tuo popolo Israele per sempre.
    Benedizione ebraica dopo lo ''Shem''.

    Buon anno a tutti. Sayonara don Jackye

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 161     20 dicembre 2017

    Luna
    Don Giacomo Viali

    Quando spunta la luna
    tacciono le campane
    e i sentieri sembrano
    impenetrabili.
    Quando spunta la luna> il mare copre la terra e il cuore diventa
    isola nell'infinito.
    (Federico Garcia Lorca)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 160    1 11 dicembre 2017

    Geometrie di neve
    Don Giacomo Viali

    La prima neve è scesa frivola, sulla terra fredda, è venuta in avanscoperta, non è rimasta, è ripartita leggera, tre piccoli giri, due passi di danza, la neve è una bambina.
    (Christian Bobin)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 159     10 dicembre 2017

    Alba a Monticello, so che vi aspettavate una foto della neve di oggi... magari arriverà domani.
    Don Giacomo Viali

    Allora il Signore aprì la bocca dell'asina ed essa disse a Balaam: -Che cosa ti ho fatto perchè tu mi percuota già per la terza volta?-.
    Balaam rispose all'asina: -Perchè ti sei beffata di me! Ah, se avessi una spada in mano, ti ucciderei all'istante!-.
    L'asina disse a Balaam: -Non sono io la tua asina, sulla quale hai cavalcato da quando hai iniziato fino ad oggi? Sono forse abituata ad agire così?-.
    Ed egli rispose: -No-.
    Nm 22,28-30)

    Già... anche gli animali parlano. Anche il piccione sull'antenna in questa alba d'inverno forse ci parla... e ci sussurra di fermarci e contemplare questi spazi di luce che il cielo ci offre all'inizio di un nuovo giorno prima che arrivi la neve!

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 158     4 dicembre 2017

    Riunione di condominio a Monticello
    Don Giacomo Viali

    In generale, alle riunioni condominiali sono quasi sempre presenti quegli inquilini che non sono quasi mai presenti nella tua memoria, perchè non si vedono mai in giro.
    O, se si vedono, ti salutano appena, frettolosi e schivi, mentre poi sbucano regolarmente alle riunioni condominiali rivelandosi come le persone più verbose, intransigenti e pignole.
    (Antonio Amurri, Piccolissimo, 1973)

    Chissà se a questi volatili va un pò meglio... se non altro per l'amministratore che si ritrovano!

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 157     29 novembre 2017

    Mattutino
    Don Giacomo Viali

    I primi deboli raggi del sole mattutino,
    non sfiancano la brina notturna,
    appiccicata ad ogni stelo del prato.
    Resisterà ancora, per poco.
    Poi resterà solo l'aria pungente,
    di questo mattutino d'autunno inoltrato
    che colora ancora le nostre esistenze
    e il nostro frenetico andare
    nella vita di tutti i giorni.
    Mattutino inizia il pensiero.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 156     19 novembre 2017

    Fortezza di Macheronte, il luogo dove fu ucciso Giovanni Battista e viene così descritto da Giuseppe Flavio
    Don Giacomo Viali

    Lucilio Basso, riunì insieme la legione decima e tutte le altre forze, che erano spezzettate in tanti distaccamenti, e decise di marciare contro Macherunte.
    Era infatti assolutamente necessario eliminare questa fortezza, per evitare che con la sua solidità avesse ad indurre molti alla ribellione.

    Il precipizio che la sbarra ad occidente si estende per sessanta stadi terminando al lago Asfaltite, ed è da questa parte che Macherunte ha le sue punte più elevate.
    Quando poi diventò re Erode, questi considerò il luogo degno della massima attenzione per costruirvi la più possente fortezza, specie per la sua vicinanza agli arabi, trovandosi in eccellente posizione verso quel paese.

    Anche quassù innalzò una cinta muraria collocando agli angoli delle torri che avevano ciascuna l'altezza di sessanta cubiti.
    Al centro delle mura fece costruire una reggia magnifica per la grandezza e la bellezza degli alloggi, predisponendo nei luoghi più opportuni molte cisterne per raccogliere l'acqua e distribuirne in abbondanza, quasi gareggiasse con la natura per rendere con le sue opere di fortificazione ancora più imprendibile un luogo che già era di per sè inespugnabile.
    Giuseppe Flavio, Guerre Giudaiche libro VII: 164.168.172-176)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 154    1 1 novembre 2017

    Ottobre
    Don Giacomo Viali

    L'autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore.
    (Albert Camus)

    Una piccola nuvola, come un ciuffo di pensieri,
    si intrufola,
    tra l'azzurro del cielo e i colori intensi e carichi di Autunno
    che scorre rapido nei nostri giorni mischiando,
    in alchimia,
    sogni, progetti e pensieri...

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 155     18 ottobre 2017

    Foschie mattutine Monticello
    Non me ne ero dimenticato. Il tempo di riassettare le macchine ed ecco che torna, dalla nuova location di Monticello Conte Otto, la foto della settimana.

    Don Giacomo Viali

    Come strane idee che escono dalla terra,
    il nuovo giorno si presenta
    con piccoli ''ciuffi'' di foschia
    a nascondere o a svelare
    le novità di un mondo nuovo.

    La nebbia è la civetteria del sole.
    (Xavier Forneret)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 153     20 settembre 2017

    Trasloco
    Don Giacomo Viali

    Nell'ottavo anniversario del mio arrivo nella ''Striscia di Gazzo'' è tempo di trasloco.
    La citazione del libro dei Numeri è l'inizio delle 42 tappe di Israele nel deserto.
    Gli Israeliti partirono dunque da Ramses e si accamparono a Succot.
    Partirono da Succot e si accamparono a Etam, che è sull'estremità del deserto.
    Partirono da Etam e piegarono verso Pi-Achiròt, che è di fronte a Baal-Sefèn, e si accamparono davanti a Migdol.
    (Nm 33,5-7)

    La memoria è determinante. E' determinante perchè io sono ricco di memorie e l'uomo che non ha memoria è un pover'uomo, perchè essa dovrebbe arricchire la vita, dar diritto, far fare dei confronti, dar la possibilità di pensare ad errori o cose giuste fatte.
    Non si tratta di un esame di coscienza, ma di qualche cosa che va al di là, perchè con la memoria si possono fare dei bilanci, delle considerazioni, delle scelte, perchè credo che uno scrittore, un poeta, uno scienziato, un lettore, un agricoltore, un uomo, uno che non ha memoria è un pover'uomo.
    Non si tratta di ricordare la scadenza di una data, ma qualche cosa di più, che dà molto valore alla vita.
    (Mario Rigoni Stern)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 152     12 settembre 2017

    Slavaio a Villalta
    Don Giacomo Viali

    Pioveva così forte che mi è venuto il mal di mare mentre camminavo verso casa.
    (Milton Berle)

    Mi rendo conto che il termine ''slavaio'' che per i non avvezzi ai venetismi sta per acquazzone non è adeguato alla mini bomba d'acqua di oggi che in venti minuti ha riversato a terra 20 mm di pioggia.
    Cambiano i tempi e probabilmente dobbiamo inventare anche parole nuove.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 151     8 agosto 2017

    Passaggi puntuali
    Don Giacomo Viali

    Stasera verso le 19 un gruppo di cicogne si è fermato sui campi di via Vittorio Emanuele.
    Quattro anni fa erano in via Baracca il 6 Agosto.
    Passaggi puntuali. O quasi.
    E allora per questa settimana mandiamo il bis.

    La cicogna nel cielo
    conosce il tempo per migrare,
    la tortora, la rondinella e la gru
    osservano il tempo del ritorno;
    il mio popolo, invece, non conosce
    l'ordine stabilito dal Signore.
    (Ger 8,7)

    ''Fra gli uccelli, la cicogna dà mostra di un elevatissimo senso della giustizia.
    Essa nutre i propri genitori sin da quando le sono spuntate le ali, e non si propone altro scopo se non quello di contraccambiare a sua volta i benefici di coloro che l'hanno beneficata.''
    Filone d'Alessandria

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 150     7 agosto 2017

    Un morso alla luna
    Don Giacomo Viali

    Stasera, verso le 20.40, c'è stata una piccola eclisse di luna, quasi che qualcuno l'abbia addentata per conoscerne il sapore.

    ''La luna è l'anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni.
    La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.''

    Romano Battaglia

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 149     4 luglio 2017

    Torrente Grigno Pieve Tesino (TN) ''la vita dell'acqua''
    Don Giacomo Viali

    Le prime necessità della vita sono acqua, pane e vestito,
    e una casa che protegga l'intimità.

    Meglio vivere da povero sotto un riparo di tavole,
    che godere di cibi sontuosi in casa d'altri.

    Sii contento del poco come del molto,
    e non ti sentirai rinfacciare di essere forestiero.

    (Sir 21,21-23)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 148     19 giugno 2017

    Monastero di Bose (BI) chiesa di san Secondo (sec XI-XII)
    Don Giacomo Viali

    Cerca di penetrare il senso della povertà di Cristo,
    se vuoi essere ricco.

    Cerca di penetrare il senso della sua debolezza,
    se vuoi ottenere la salute.

    Cerca di penetrare il senso della sua croce,
    se non vuoi provare confusione;
    il senso della sua ferita,
    se vuoi sanare le tue;
    il senso della sua morte,
    se vuoi guadagnare la vita eterna;
    il senso della sua sepoltura,
    se vuoi trovare la risurrezione.

    (Ambrogio di Milano Explanatio Psalmorum XII 40,4)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 147     6 giugno 2017

    Orzo
    Don Giacomo Viali

    Allora intraprese il cammino di ritorno dai campi di Moab con le sue nuore, perchè nei campi di Moab aveva sentito dire che il Signore aveva visitato il suo popolo, dandogli pane.
    Partì dunque con le due nuore da quel luogo ove risiedeva e si misero in cammino per tornare nel paese di Giuda.
    Così dunque tornò Noemi con Rut, la moabita, sua nuora, venuta dai campi di Moab.
    Esse arrivarono a Betlemme quando si cominciava a mietere l'orzo.
    (Rut 1,6-7.22)

    Un piccolo dono delle Scritture a narrare l'opera di Dio e la figura di una donna.
    Leggetelo sono solo 4 brevi capitoli!

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 145     28 maggio 2017

    Gelsomino
    Don Giacomo Viali

    In queste prime calde sere,
    preludio dell'estate,
    il grande gelsomino, fiorito
    in tutto il suo splendore,
    emana forte il suo profumo,
    quasi a voler rendere dolce
    questa notte.

    Rammento terre lontane
    in un susseguirsi
    di pensieri e fragranze.

    E' una notte di profumi,
    che raccontano, che parlano,
    che invitano.

    A ritrovare il profumo della vita.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 146     23 maggio 2017

    Pompei:il tempio di venere
    Don Giacomo Viali

    Sic transit gloria mundi
    Una nube nera e terribile, squarciata da guizzi serpeggianti di fuoco, si apriva in vasti bagliori di incendio: erano essi simili a folgori, ma ancora più estesi.
    Dopo non molto quella nube si abbassò verso terra e coprì il mare.
    Cadeva già della cenere, ma ancora non fitta.
    Scese la notte, non come quando non v'è luna o il cielo è nuvoloso, ma come quando ci si trova in un locale chiuso a lumi spenti.
    Udivi i gemiti delle donne, i gridi dei fanciulli, il clamore degli uomini: gli uni cercavano a gran voce i genitori, altri i figli, altri i consorti, li riconoscevan dalle voci; chi commiserava la propria sorte, chi quella dei propri cari: ve n'erano che per timore della morte invocavano la morte.

    Plinio al suo amico Tacito

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 144     14 maggio 2017

    Chiesa vecchia di Villalta: ''Il santo e la rosa''
    Don Giacomo Viali

    Com'era glorioso quando si affacciava dal tempio,
    quando usciva dal santuario dietro il velo!

    Come astro mattutino in mezzo alle nubi,
    come la luna nei giorni in cui è piena,
    come sole sfolgorante sul tempio dell'Altissimo,
    come arcobaleno splendente fra nubi di gloria,
    come rosa fiorita nei giorni di primavera,
    come giglio lungo i corsi d'acqua,
    come germoglio del Libano nei giorni d'estate.

    (Sir 50,5-8)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 143     1 maggio 2017

    Sde Boker, deserto del Neghev, Ibex (capra nubiana)
    Don Giacomo Viali

    Una voce! L'amato mio!
    Eccolo, viene
    saltando per i monti,
    balzando per le colline.

    L'amato mio somiglia a una gazzella
    o ad un cerbiatto.

    Eccolo, egli sta
    dietro il nostro muro;
    guarda dalla finestra,
    spia dalle inferriate.
    (Ct 2,8-9)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 142    1 17 aprile 2017

    Pasquetta
    Don Giacomo Viali

    Che sia un giorno di sole,
    non tanto fuori ma dentro di te,
    che i sorrisi siano fonte di luce,
    e che l'amicizia e i gesti condivisi,
    si trasformino in una carica di energia durevole.
    Buona Pasquetta!

    (Stephen Littleword)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 141    2 9 aprile 2017

    Certezza di primavera
    Don Giacomo Viali

    Dall'aspetto riconosciuto come uomo,
    umiliò se stesso
    facendosi obbediente fino alla morte
    e a una morte di croce.

    Per questo Dio lo esaltò
    e gli donò il nome
    che è al di sopra di ogni nome,
    perchè nel nome di Gesù
    ogni ginocchio si pieghi
    nei cieli, sulla terra e sotto terra,
    e ogni lingua proclami:
    ''Gesù Cristo è Signore!,
    a gloria di Dio Padre''.

    (Fil 2,7b-11)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 140     30 marzo 2017

    Convento di S. Pancrazio, Ponte di Barbarano (VI), Meridiana
    Don Giacomo Viali

    questo è Dio,
    il nostro Dio in eterno e per sempre;
    egli è colui che ci guida in ogni tempo.
    (Sal 48,15)

    Alcune scritte sulle meridiane:
    Sol onnibus lucet - (il sole risplende per tutti)
    Fugit irreparabile tempus - (il tempo fugge irreparabilmente)
    Carpe diem (cogli l'attimo che fugge)
    Horas tibi serenas (che io segni sempre per voi ore liete)
    Sine sole sileo (senza il sole taccio)
    Se xe ombria no la segna mia
    Se la campana suona, e non si senta, l'ora ti segno io della polenta
    Muta io son, pure dico in mia favella che l'ora di polenta è la più bella

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 138     12 marzo 2017

    Indizi di primavera
    Don Giacomo Viali

    Anche gli alberi a primavera scrivono poesie.
    E gli stupidi pensano che siano dei fiori.
    (Donato Di Poce)

    E'che dietro le cose ci sei tu, Primavera, che incominci a scrivere nell'umidit&agreve, con dita di bambina giocherellona, il delirante alfabeto del tempo che ritorna.
    (Pablo Neruda)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 139    1 21 febbraio 2017

    Shiraz, Iran, a proposito di fotografia
    Don Giacomo Viali

    Rendete visibile quello che, senza di voi, forse non potrebbe mai essere visto.
    (Robert Bresson regista e sceneggiatore)

    Una fotografia è un segreto che parla di un segreto.
    Più essa racconta, meno è possibile conoscere.
    (Diane Arbus)

    La tua bontà è davanti ai miei occhi,
    nella tua verità ho camminato.
    (Sal 26,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 136     6 febbraio 2017

    Dopo la pioggia a Villalta
    Don Giacomo Viali

    1 Ogni sapienza viene dal Signore
    e con lui rimane per sempre.

    2 La sabbia del mare, le gocce della pioggia
    e i giorni dei secoli chi li potrà contare?

    3 L'altezza del cielo, la distesa della terra
    e le profondità dell'abisso chi le potrà esplorare?

    4 Prima d'ogni cosa fu creata la sapienza
    e l'intelligenza prudente è da sempre.
    (Sir 1,1-4)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 137     Febbraio 2017

    Isfahan, Iran
    Don Giacomo Viali

    L'altra metà del mondo.
    Un intreccio di colori e il mormorio dell'acqua in una limpida mattina di febbraio.
    C'è armonia, semplice, tra i volti cordiali delle persone, le grandi costruzioni d'un tempo e i fiori che vincono gli ultimi freddi dell'inverno.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 135     15 gennaio 2017

    Alba a Villalta alle 07:30
    Don Giacomo Viali

    La strada dei giusti è come la luce dell'alba,
    che aumenta lo splendore fino al meriggio.
    (Pro 4,18)

    A Gianni, il papà di don Gianantonio, che nell'alba di questo giorno del Signore, nella memoria della risurrezione, da buon alpino ''è andato avanti''.
    Grazie Gianni.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 134     12 gennaio 2017

    Eilat Israele: il museo oceanografico
    Don Giacomo Viali

    11 Gioiscano i cieli, esulti la terra,
    risuoni il mare e quanto racchiude;

    12 sia in festa la campagna e quanto contiene,
    acclamino tutti gli alberi della foresta

    13 davanti al Signore che viene:
    sì, egli viene a giudicare la terra;
    giudicherà il mondo con giustizia
    e nella sua fedeltà i popoli.
    (Sal 96,11-13)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 133     18 dicembre 2016

    Inverno a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    Fin da piccolo pensavo che la brina fosse polvere magica che il vento regalava all'inverno o per renderlo più bello, dolce e meraviglioso.
    Quando quella polvere magica compre ogni cosa, so che la natura non lascia nulla al caso.
    (Stephen Littleword)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 132     14 dicembre 2016

    Semplicemente dal finestrino dell'auto in una mattina di dicembre.
    Don Giacomo Viali

    Tu hai stabilito i confini della terra,
    l'estate e l'inverno tu li hai plasmati.
    (Sal 74,17)

    La vita del cristallo, l'architettura del fiocco di neve, il fuoco del gelo, l'anima del raggio di sole.
    La frizzante aria invernale è piena di queste cose.
    (John Burroughs)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 131     29 novembre 2016

    Brina
    Don Giacomo Viali

    Brina (detta anche brosema, caliverna, galaverna, jelène, bruinèda, cisampa, bruma ecc.).
    E' arrivata, dono inaspettato degli animatori del campo scuola.
    Un anno esatto dalla dipartita di Giuditta. La scelta del nome si è imbattuta nel primo vero freddo di questa stagione.

    Uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera.
    Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione.
    (Daniel Pennac)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 130     14 novembre 2016

    Luna, non si poteva mancare questo appuntamento con il perigeo della luna, se non altro perchè il prossimo è nel 2034... e non si sa mai nella vita!
    Don Giacomo Viali

    I Mari della Luna

    Nei mari della luna
    tuffi non se ne fanno:
    non c'è una goccia d'acqua,
    pesci non ce ne stanno.

    Che magnifico mare
    per chi non sa nuotare!

    (Gianni Rodari)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 129     2 novembre 2016

    Messico: sito Maya di Palenque
    Don Giacomo Viali

    Destino del poeta
    Parole? Sì, d'aria,
    perdute nell'aria.

    Lascia che mi perda tra le parole,
    lascia che sia l'aria sulle labbra,
    un soffio vagabondo senza contorni,
    breve aroma che l'aria disperde.

    Anche la luce si perde in se stessa.

    Octavio Paz Città del Messico 1914 1998
    premio Nobel letteratura 1990

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 128     9 settembre 2016

    Libellula
    Don Giacomo Viali

    Libellula, chi ti diè questo nome?
    Chi scelse la successione musicale delle labiali,
    li-bel-lu-la,
    come note uscite dai tasti di un pianoforte?
    Due grandi e colorati ali trasparenti, tremule e trepidi, quelle sei tu.
    E tanto alata sei che quando sorvoli le acque stagnanti e le erbe dei prati
    di te solo le ali si vedono, velate veline di seta lucente.
    A volte ti fermi nell'aria, tu, senza peso ed imponderabile, leggera aligera.

    Raffaele La Capria

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 127     18 agosto 2016

    Venezia, chiesa dei Ss Gervasio e Protasio
    Don Giacomo Viali

    Colombaia dorata sull'acqua,
    tenera e verde struggente,
    e una brezza marina che spazza
    la scia sottile delle barche nere.

    Che dolci, strani volti tra la folla,
    nelle botteghe lucenti balocchi:
    un leone col libro su un cuscino a ricami,
    un leone col libro su una colonna di marmo.

    Come su di un'antica tela scolorita,
    il cielo azzurro fioco si rapprende...
    ma non si è stretti in quest'angustia,
    e non opprimono l'umido e l'afa.

    (Anna Achmatova)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 126    2 10 agosto 2016

    Mattia
    Don Giacomo Viali

    20Allora Giobbe si alzò e si stracciòil mantello; si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse:
    Nudo uscii dal grembo di mia madre,
    e nudo vi ritornerò.
    Il Signore ha dato, il Signore ha tolto,
    sia benedetto il nome del Signore!.

    22In tutto questo Giobbe non peccò e non attribuì a Dio nulla di ingiusto.
    (Gb 1,20-22)

    A Mattia* , che in una bella mattina di agosto ci ha lasciati, all'improvviso, sulle strade di casa.
    A noi resta la preghiera e tutte le cose belle che ci ha insegnato mentre il rombo della sua Ducati si smorza tra le nuvole e l'azzurro.

    * Mattia, per chi non è di Gazzo o non lo conosceva, era un animatore dei giovanissimi di Azione Cattolica morto ieri mattina in un incidente stradale a poche centinaia di metri da casa, a Gaianigo, da dove era appena partito.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 125     24 luglio 2016

    Sole oscurato: Grossa all'ora del tramonto
    Don Giacomo Viali

    1 Il quinto angelo suonò la tromba: vidi un astro caduto dal cielo sulla terra.
    Gli fu data la chiave del pozzo dell'Abisso; 2egli aprì il pozzo dell'Abisso e dal pozzo salì un fumo come il fumo di una grande fornace, e oscurò il sole e l'atmosfera.
    (Ap 9,1-2)

    Nubi di pensieri rivolti ad Aleppo, Kabul, Nizza, Monaco, Mombasa, Istanbul, Dacca e la lista sarebbe lunghissima.
    Al di là del terrorismo c'è nel cuore dell'uomo un ''male oscuro''.
    Dalle piccole cose, facciamo tornare il sole.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 124    1 18 luglio 2016

    Castel Tesino, la cascatella
    Don Giacomo Viali

    Acqua che scorre,
    gocciolante o impetuosa
    canta dolce e aggressiva.

    Perderebbe il suo canto
    Se venissero tolte lei le pietre
    Perderebbe il suo canto
    Se non vi fossero ostacoli nelle sue acque

    Per quanto possa roccia essere dura
    L'acqua possiede sapienza per scorrere intorno sinuosa
    E andare avanti.
    Cascata o uomo che sia
    Il destino è oltre la roccia.

    Patrizia De Franceschi

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 118     30 maggio 2016

    Giglio, Villalta
    Don Giacomo Viali

    Come incenso spargete buon profumo,
    fate sbocciare fiori come il giglio,
    alzate la voce e cantate insieme,
    benedite il Signore per tutte le sue opere.
    (Sir 39,14)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 123     29 giugno 2016

    Piccole Dolomiti a Villalta.
    Da destra il Cornetto, i tre Apostoli e il Baffelan tra gli ultimi raggi di sole prima del tramonto.
    Ad ognuno di noi la fantasia di giocare e ricordare tra quei raggi di luce.

    Don Giacomo Viali

    Ecco, ritornano i figli che hai visto partire,
    ritornano insieme riuniti,
    dal sorgere del sole al suo tramonto,
    alla parola del Santo, esultanti per la gloria di Dio.
    (Bar 4,37)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 122     20 giugno 2016

    Frumento a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    14 Se il mio popolo mi ascoltasse!
    Se Israele camminasse per le mie vie!

    15 Subito piegherei i suoi nemici
    e contro i suoi avversari volgerei la mia mano;

    16 quelli che odiano il Signore gli sarebbero sottomessi
    e la loro sorte sarebbe segnata per sempre.

    17 Lo nutrirei con fiore di frumento,
    lo sazierei con miele dalla roccia.
    (Sal 81,14-17)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 117    1 18 maggio 2016

    Uno dei tanti ''appontaggi'' sul nido costruito sul lato ovest della chiesa di Villalta.
    Don Giacomo Viali

    Quanto sono amabili le tue dimore,
    Dio delle costellazioni.

    L'anima langue e si consuma
    in sospiri per gli atri del Signore.

    Cuore e sensi danzano
    già nell'attesa del Dio vivente.

    Il passero almeno si fa la sua casa
    e la rondine il nido ove porre
    i suoi piccoli presso i tuoi altari:
    Signore delle stelle e degli astri,
    mio Re e mio Dio!

    O beati quanti hanno la lor casa
    nella tua casa,
    e mai cessano di cantare le tue lodi.

    (Sal 84,2-5 nella traduzione di D.M. Turoldo)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 121     16 giugno 2016

    ''Selega da gnaro''. Letteralmente passero da nido.
    Si dice di uccellini, come questo passerotto un pò imbronciato, caduti dal nido e non ancora in grado di volare.
    Per questo la madre li veglia dall'alto avvisandoli dei pericoli e portando loro cibo.

    Don Giacomo Viali

    6 Cinque passeri non si vendono forse per due soldi?
    Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio.

    7 Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati.
    Non abbiate paura: valete più di molti passeri!
    (Lc 12,6-7)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 120     11 giugno 2016

    Nubi
    Don Giacomo Viali

    Grande fino ai cieli è il tuo amore
    e fino alle nubi la tua fedeltà.
    (Sal 57,11)

    Fuori s'estende la terra vuota fino all'orizzonte, s'apre il cielo dove corrono le nuvole.
    Nella forma che il caso e il vento danno alle nuvole l'uomo è già intento a riconoscere figure: un veliero, una mano, un elefante.
    (Italo Calvino)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 119     5 giugno 2016

    Piove, governo ladro
    Visto le piogge di questi giorni non poteva mancare una foto ad hoc.

    Don Giacomo Viali

    L'espressione ''piove, governo ladro!'', citata anche da A. Gramsci, è stata creata dal caricaturista Casimiro Teja, direttore del giornale Il Pasquino (1861), a commento del fallimento, causato dalla pioggia, di una dimostrazione di mazziniani a Torino.
    La vignetta raffigurava tre dimostranti che si riparavano dalla pioggia sotto un ombrello e uno di loro esclamava il motto di protesta.

    Vediamola così.
    La pioggia obbliga la mano a tenere l'ombrello invece che lo smartphone, e gli occhi sono liberi di guardare il mondo.
    (Fabrizio Caramagna)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 115     14 aprile 2016

    Villalta
    Don Giacomo Viali

    1 Ogni sapienza viene dal Signore
    e con lui rimane per sempre.

    2 La sabbia del mare, le gocce della pioggia
    e i giorni dei secoli chi li potrà contare?

    3 L'altezza del cielo, la distesa della terra
    e le profondità dell'abisso chi le potrà esplorare?

    4 Prima d'ogni cosa fu creata la sapienza
    e l'intelligenza prudente è da sempre.

    5 Fonte della sapienza è la parola di Dio nei cieli,
    le sue vie sono i comandamenti eterni.
    (Sir 1,1-5)

    In ogni goccia si riflette la sapienza che Dio ci dona anche per questa settimana.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 114     4 aprile 2016

    Alba sul lago di Tiberiade
    Don Giacomo Viali

    4 Quando già era l'alba, Gesù stette sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù.
    5 Gesù disse loro: Figlioli, non avete nulla da mangiare?.
    Gli risposero: No.
    6 Allora egli disse loro: Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete.
    La gettarono e non riuscivano più a tirarla su per la grande quantità di pesci.
    (Gv 21,4-6 dalla terza domenica di Pasqua).

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 112     1 marzo 2016

    Giordania: deserto di Wady Rum
    Don Giacomo Viali

    Guidò il suo popolo nel deserto,
    perchè il suo amore è per sempre. (Sal 136,16)

    Vorrei donare i colori del deserto,
    la sabbia finissima, di mille colori,
    che si alza leggera all'alito del vento.

    Wady Rum con le sue sensazioni forti,
    le cime sulla sabbia
    decorate del vento.

    Vorrei donare un piccolo segno,
    un barlume di speranza.

    Siamo un anello di colori,
    che si stagliano
    nel cielo azzurro di primavera.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 113     1 marzo 2016

    Deserto del Neghev 2016 presso ''le sabbie colorate''
    Don Giacomo Viali

    Ecco, io faccio una cosa nuova:
    proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?

    Aprirò anche nel deserto una strada,
    immetterò fiumi nella steppa. (Is 43,19)

    ''Con te fra noi il deserto fiorirà.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 111     6 febbraio 2016

    Villalta, pausa ''pranzo'' sui campi dietro la chiesa appena concimati per preparare la terra.
    Don Giacomo Viali

    Lodate Iddio dalla terra,
    voi mostri di tutti gli abissi;
    fuoco grandine neve e nebbie,
    e il vento che porta tempeste:
    tutte forze al suo comando,
    obbedienti alla sua parola;
    voi monti e ogni collina,
    tutti i cedri e piante da frutto;
    voi fiere e ogni animale,
    ogni rettile e alata creatura
    (Sal 148 7-10)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 110     21 gennaio 2016

    Villalta, luna
    Don Giacomo Viali

    Quando il cielo contemplo e la luna
    e le stelle che accendi nell’alto,
    io mi chiedo davanti al creato:
    cos’è l’uomo perchè lo ricordi?
    (Sal 8,4-5)

    Non voglio mica la luna
    Chiedo soltanto un momento
    Per riscaldarmi la pelle
    Guardare le stelle
    E avere più tempo più tempo per me

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 109     15 gennaio 2016

    Inverno, Arzignano parco dell'ospedale
    Don Giacomo Viali

    Nel pallido sole d’inverno,
    che fatica a vincere la nebbia e la pigrizia,
    stanno, gli alberi, in attesa di un nuovo vigore.

    Una sorta di umanità, le braccia nude votate al cielo.

    Silenziosa, quasi muta, la preghiera a Dio
    perchè riscaldi ancora i nostri cuori,
    ridoni vigore alle nostre braccia,
    luce alla nostra vita per preparare un nuovo tempo,
    una nuova primavera.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 108     7 gennaio 2016

    Stella Boara a Villalta
    Don Giacomo Viali

    La stella boara è il pianeta Venere che, prima del sole, destava i contadini e la stalla: Scriveva Silvio Negro nell’omonimo libro (edito da Neri Pozza, Vicenza, nel 1994):
    ''purgava la notte di ogni incubo sinistro''
    E’ la stella cometa del tempo ordinario…

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 107     19 dicembre 2015

    Alba invernale a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    1 - Alzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
    la gloria del Signore brilla sopra di te.

    2 - Poichè, ecco, la tenebra ricopre la terra,
    nebbia fitta avvolge i popoli;
    ma su di te risplende il Signore,
    la sua gloria appare su di te.
    (Is 60,1-2) Viste la parole di Isaia consideriamola una foto pre-natalizia.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 106     12 dicembre 2015

    Inverno a Villalta
    Don Giacomo Viali

    Tu hai stabilito i confini della terra,
    l'estate e l'inverno tu li hai plasmati.
    (Sal 74,17)

    Il colore della primavera è nei fiori;
    il colore dell’inverno è nella fantasia.

    (Terri Guillemets)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 105     2 dicembre 2015

    Decollo
    Era una gran bella foto se decollava un attimo (ma proprio un attimo) dopo.
    Resta comunque un buono scatto che lascia spazio a pensieri alti…
    Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare.

    Don Giacomo Viali

    Nei nostri sogni siamo in grado di volare… e forse questo è un ricordo di come siamo stati pensati per essere.
    (Madeleine Engle)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 104     29 novembre 2015

    Sayonara Giuditta
    29 novembre 1999 – 29 novembre 2015. Esattamente dopo 16 anni Giuditta, con il suo biblico nome è morta.
    Mi sembrava giusto un tributo fotografico anche se non recente (la foto è del 2013).
    Vorrei scrivere stasera tante cose ma la penna si inceppa.
    Semplicemente mancherà…

    Don Giacomo Viali

    I cani non mentono su ciò che provano, perchè non possono mentire sulle emozioni.
    Nessuno ha mai visto un cane triste che fingesse di essere felice…
    (J. Masson)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 103    3 22 novembre 2015

    Autunno a Lanzè
    Don Giacomo Viali

    Una musica lieve
    come d’incanto guidava i miei passi,
    scricchiolìo di foglie
    e danza di polvere nel vento…
    sapevo che ci saremmo incontrati
    in una giornata d’autunno.
    Il cielo doveva essere esattamente così:
    velato e rispettoso della tua figura fine.
    La strada. Ho sempre immaginato fosse questa:
    costeggiata d’alberi e foglie dai mille colori.
    Colore e Musica, Profumo e Suono…
    e tu…Poesia.
    Questa è la perfezione in cui opera il Destino!
    (Anton Vanligt)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 102     5 novembre 2015

    Autunno a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    FOGLIE GIALLE
    Ma dove ve ne andate,
    povere foglie gialle,
    come tante farfalle
    spensierate?
    Venite da lontano
    o da vicino?
    Da un bosco
    o da un giardino?
    E non sentite la malinconia
    del vento stesso
    che vi porta via?
    Trilussa

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 97     1 novembre 2015

    ''End Expo''. Per ''celebrare'' la fine di Expo.
    Don Giacomo Viali

    Se sono stati venduti più di 21 milioni di biglietti chissà quante scarpe sono passate sul cardo e sul decumano.
    ''Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose.
    Dove va, cosa fa, dove è stata''
    (Forrest Gump) "Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose. Dove va, cosa fa, dove è stata" (Forrest Gump)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 98     29 ottobre 2015

    Expo, l'albero della vita

    Ultime immagini a pochi giorni dalla chiusura.
    Ad ognuno le proprie considerazioni e i propri pensieri sia sulla vita che sull’albero…
    13- Beato l'uomo che ha trovato la sapienza,
    l'uomo che ottiene il discernimento:
    14-egrave una rendita che vale più dell'argento
    e un provento superiore a quello dell'oro.
    15- LA sapienza è più preziosa di ogni perla
    e quanto puoi desiderare non l'eguaglia.
    16-Lunghi giorni sono nella sua destra
    e nella sua sinistra ricchezza e onore;
    17-le sue vie sono vie deliziose
    e tutti i suoi sentieri conducono al benessere.
    18-E’ un albero di vita per chi l'afferra,
    e chi ad essa si stringe è beato.
    19-Il Signore ha fondato la terra con sapienza,
    ha consolidato i cieli con intelligenza;
    20-con la sua scienza si aprirono gli abissi
    e le nubi stillano rugiada.
    (Proverbi 3,13-20)

    Don Giacomo Viali

    E' come la rugiada dell'Ermon,
    che scende sui monti di Sion.

    Perchè là il Signore manda la benedizione,
    la vita per sempre.
    (Sal 133,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 99     21 ottobre 2015

    Canna: Villalta
    Camminando per le vie del paese mentre l’autunno avanza e la prima neve ha toccato le cime più alte.
    ah! Il campanile è quello di Lanzè

    Don Giacomo Viali

    Non spezzerà una canna incrinata,
    non spegnerà uno stoppino dalla fiamma smorta;
    proclamerà il diritto con verità.
    (Is 42,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 100     27 settembre 2015

    Expo, Di ritorno dall’Expo, in colonna sulla tangenziale di Milano dopo una giornata di vento e acqua…
    Osserva l'arcobaleno e benedici colui che lo ha fatto:
    quanto è bello nel suo splendore!
    (Sir 43,11)

    Don Giacomo Viali

    Passa anche Caronte e nubi nere giocano con gli ultimi raggi di sole di questi primi giorni di luglio.

    ''Caron dimonio, con occhi di bragia
    loro accennando, tutte le raccoglie;
    batte col remo qualunque s'adagia.

    Come d'autunno si levan le foglie
    l'una appresso de l'altra, fin che 'l ramo
    vede a la terra tutte le sue spoglie''
    (Dante III canto dell’inferno)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 101     21 settembre 2015

    Selfie Osserva l'arcobaleno e benedici colui che lo ha fatto:
    quanto è bello nel suo splendore!
    (Sir 43,11)

    La fotografia è il riconoscimento simultaneo, in una frazione di secondo, del significato di un evento.
    (Henry Cartier-Bresson)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 96     18 agosto 2015

    Gocce: Penia di Canazei
    Don Giacomo Viali

    E' come la rugiada dell'Ermon,
    che scende sui monti di Sion.

    Perchè là il Signore manda la benedizione,
    la vita per sempre.
    (Sal 133,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 95     31 luglio 2015

    Luna blu, Villalta.
    La chiamano così perchè è la seconda luna piena in un mese.La prossima volta sarà nel 2018.
    Intanto prendiamola così, mentre fa capolino dal campanile di Villalta.

    Don Giacomo Viali

    Folle è l’uomo che parla alla luna.
    Stolto chi non le presta ascolto.

    William Shakespeare

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 93     19 luglio 2015

    Caldo a Villalta.
    Una merla cerca ristoro nelle ore più calde del giorno in questa estate torrida.

    Don Giacomo Viali

    Apro anelante la mia bocca,
    perchè ho sete dei tuoi comandi.
    (Sal 119,131)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 94     19 luglio 2015

    Carmine, Grantortino.
    Nella sosta della processione del Carmine nel parco di Villa De Tacchi il trombone riflette tutta la facciata dell’edificio mentre la banda suona melodie della tradizione mariana… ''Mille volte benedetta o dolcissima Maria…''
    Parole che accarezzano i cuori mentre una brezza ristoratrice si posa sui nostri volti.

    Don Giacomo Viali

    Ascende Dio tra le acclamazioni,
    il Signore al suono di tromba.
    (Sal 47,6)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 92     5 luglio 2015

    Incontri notturni.
    Val Malene (Pieve Tesino – TN)

    Don Giacomo Viali

    Cosa ne sappiamo noi? Chi dunque conosce il fondo delle cose?
    Il tramonto sfavillava fra le nuvole rosa;
    Era la fine d’un giorno di tempesta, e l’occidente
    Tramutava l’acquazzone in fiamma nel suo braciere ardente;
    Sul ciglio d’un sentiero, vicino a una pozzanghera,
    Un rospo guardava il cielo, abbagliato, affascinato;
    Serio, egli meditava; l’orrore contemplava lo splendore.

    (Oh! Perchè la sofferenza e perchè la bruttezza?
    Ahimè! Il basso Impero è pieno di Augustucoli,
    I Cesari di misfatti, i rospi di pustole,
    come il prato di fiori e il cielo di sole!).

    Le foglie bagnate s’imporporavano sugli alberi;
    L’acqua luccicava, in mezzo all’erba, sul sentiero;
    La sera si dispiegava come un vessillo;
    Gli uccelli abbassavano il canto indebolito durante il giorno;
    Tutto s’acquietava d’intorno; e, in pieno oblio di sè,
    Il rospo, senza timore, senza vergogna, senza collera,
    Dolce, ammirava la grande aureola del sole;
    Forse il maledetto si sentiva benedetto.

    Non v’è un solo animale che non abbia un riflesso d’infinito;
    Non v’è pupilla abietta e vile che non tocchi
    La vetta in un lampo, sia essa tenera o selvaggia;
    Non v’è mostro, disprezzabile, torbido, impuro,
    Che non abbia l’immensità degli astri negli occhi.

    (V. Hugo)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 91     2 luglio 2015

    Ospedaletto VI: Girasoli
    Don Giacomo Viali

    Questo è il ballo
    del girasole
    che se non piove
    s'ubriaca di sole.

    E gira di qua
    e gira di là
    il girasole
    fermo non sta:

    Questa è la storia
    del sole che gira
    intorno intorno
    per tutto il giorno.

    E gira di qua
    e gira di là
    il girasole
    fermo non sta.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 90     28 giugno 2015

    Gaianigo: Mais

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 89     24 giugno 2015

    Squarcio a Grantortino.
    Tra le nubi della sera che arriva c’è questo attimo di luce che sbuca dal Pian delle Fugazze.
    L’ultimo sussulto di una giornata di sole.

    Don Giacomo Viali

    19-Hai fatto la luna per segnare i tempi
    e il sole che sa l'ora del tramonto.

    30-Mandi il tuo spirito, sono creati,
    e rinnovi la faccia della terra.

    31-Sia per sempre la gloria del Signore;
    gioisca il Signore delle sue opere.
    (Sal 104,19.30-31)

    Don Giacomo Viali

     data commento: 18/08/2017
    Affascinato dalla foto... perchè sarà stato anche un colpo di fortuna essere lì in quel momento ma .....complimenti lo stesso alla natura e...al FOTOGRAFO!
    Nereo Gasparetto  -  Gazzo

    Commenta  



  • Egg
    nr 88    1 21 giugno 2015

    Villalta: nutrimento
    E’ affascinante il movimento continuo di questi insetti da un fiore all’altro a cercare cibo tra la lavanda fiorita.

    Don Giacomo Viali

    6-Ciò che la terra produrrà durante il suo riposo servirà di nutrimento a te, al tuo schiavo, alla tua schiava, al tuo bracciante e all'ospite che si troverà presso di te;
    7-anche al tuo bestiame e agli animali che sono nella tua terra servirè di nutrimento quanto essa produrrà.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 86    1 11 giugno 2015

    Expo 2
    Don Giacomo Viali

    Una sosta nel caldo di questo giugno tra gli specchi lucenti dei padiglioni dell’Expo.
    Un pò di ristoro?
    Un pò di stanchezza?
    Di chi è l’altra birra?
    Che starà pensando quella donna?
    Da una semplice foto, lasciando che la fantasia vada per la sua strada, ognuno di noi può costruire una storia.
    Perchè no?

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 85     14 maggio 2015

    Expo1, Expo Milano.
    Dal padiglione della Corea del Sud (merita di essere visitato se andate all’Expo).
    La foto è denominata ''Expo 1'' perchè probabilmente ce ne saranno delle altre.

    Don Giacomo Viali

    Vi è cibo in abbondanza nei campi dei poveri,
    ma può essere sottratto per mancanza di giustizia.
    (Pro 13,23)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 84     8 maggio 2015

    Nido, Arzignano 8 maggio 2015
    Una merla impavida, o forse molto furba, ha costruito il suo nido sul davanzale della casa di mia mamma ad Arzignano.
    Davanti all’obiettivo arrivato fino a 30 cm dal nido non si scomposta e si è comportata come una modella di lungo corso…
    Come commento questo versetto del Deuteronomio…

    Don Giacomo Viali

    6 - Quando, cammin facendo, troverai sopra un albero o per terra un nido d'uccelli con uccellini o uova e la madre che sta covando gli uccellini o le uova, non prenderai la madre che è con i figli.
    7 - Lascia andar via la madre e prendi per te i figli, perchè tu sia felice e goda lunga vita.
    (Dt 22,6-7)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 83     8 aprile 2015

    Panoramica dal forte Corbin (altopiano di Asiago) costruito a partire dal 1906 a difesa valle dell’Astico che sovrasta.
    Di fatto non fu fondamentale durante la Prima Guerra Mondiale.
    Da sinistra verso destra: Priaforà, Carega, tutto il massiccio del Pasubio fino al Toraro, Tonezza e Spitz.

    Don Giacomo Viali

    Se contro di me si accampa un esercito,
    il mio cuore non teme;
    se contro di me si scatena una guerra,
    anche allora ho fiducia.
    (Sal 27,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 82     6 aprile 2015

    Lunedì dell’angelo: tulipani,
    il primo sole del lunedì dell’angelo irradia ancora la luce della Pasqua.

    Don Giacomo Viali

    Come incenso spargete buon profumo,
    fate sbocciare fiori come il giglio,
    alzate la voce e cantate insieme,
    benedite il Signore per tutte le sue opere. (Sir 39,14)

    Don Giacomo Viali

     data commento: 18/08/2017
    Le foto sono tutte bellissime ma le frasi e le poesie completano grazie don
    Marialisa Barbieri  -  Gazzo

    Commenta  



  • Egg
    nr 81     1 aprile 2015

    Villalta, frontone della chiesa vecchia: la statua di San Paolo
    Quando si dice avere la testa sulla luna....
    Buon triduo pasquale a tutti!

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 80     16 marzo 2015

    Candela, 16 marzo 2015
    (nell’anniversario del rapimento di Aldo Moro)

    Don Giacomo Viali

    1-Ecco il mio servo che io sostengo,
    il mio eletto di cui mi compiaccio.
    Ho posto il mio spirito su di lui;
    egli porterà il diritto alle nazioni.

    2-Non griderà née alzerà il tono,
    non farà udire in piazza la sua voce,

    3-non spezzerà una canna incrinata,
    non spegnerà uno stoppino dalla fiamma smorta;
    proclamerà il diritto con verità.

    4 Non verrà meno e non si abbatterà,
    finchè non avrà stabilito il diritto sulla terra,
    e le isole attendono il suo insegnamento.
    (Is 42,1-3)

    Ogni uomo deve decidere se camminerà nella luce dell'altruismo creativo o nel buio dell'egoismo distruttivo.
    Questa è la decisione.
    La più insistente ed urgente domanda della vita è: ''Che cosa fate voi per gli altri?... Ignorare il male equivale ad esserne complici.
    (Martin Luther King)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 79     4 marzo 2015

    Notte a Gaianigo
    Don Giacomo Viali

    2-I cieli narrano la gloria di Dio,
    l'opera delle sue mani annuncia il firmamento.

    3-Il giorno al giorno ne affida il racconto
    e la notte alla notte ne trasmette notizia.
    (Sal 19,2-3)

    La notte non è meno meravigliosa del giorno, non è meno divina; di notte risplendono luminose le stelle, e si hanno rivelazioni che il giorno ignora.
    (Nikolaj Berdjaev)

    Chissà perchè la notte, come la gomma, è di un’infinita elasticità e morbidezza, mentre il mattino è così spietatamente affilato.
    (Banana Yoshimoto)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 78     20 febbraio 2015

    Gaianigo,l'antico fossato di casa Forasacco già presente nelle mappe del XVI secolo.
    Don Giacomo Viali

    24-La sapienza è più veloce di qualsiasi movimento,
    per la sua purezza si diffonde e penetra in ogni cosa.

    25E' effluvio della potenza di Dio,
    emanazione genuina della gloria dell'Onnipotente;
    per questo nulla di contaminato penetra in essa.

    26E' riflesso della luce perenne,
    uno specchio senza macchia dell'attività di Dio
    e immagine della sua bontà. (Sap 7,24-26)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 77     2 febbraio 2015

    Smile, Gaianigo ore 17.07
    Don Giacomo Viali

    Ma essi insistettero: ''Resta con noi, perchè si fa sera e il giorno è ormai al tramonto''.
    Egli entrò per rimanere con loro.
    Lc 24,29)

    La candelora…
    Si Purificatio nivibus – Pasqua floribus/ Si Purificatio floribus.
    Pasqua nivibus.
    Sole micante – die Purificante/ frigor peior post quam ante

    Candelora, dall’inverno semo fóra ma se piove o tira vento dall’inverno semo dentro.

    Se piôv par Zariôla, quaranta dé l’inveran in z’arnôva’

    A Napoli si dice: ''A Cannelora Viero è fora!
    Risponde San Biase: Vierno mo’ trase! dice a vecchia dint’ a tana: …nce vo’ ‘nata quarantana!
    cant’ o monaco dint’ o refettorio: tann’ è estate quann’ è Sant’Antonio!”
    che tradotto recita: ''alla Candelora l’inverno è finito!
    Risponde San Biase ''L’inverno ora inizia!''.
    Dice la vecchia dentro la tana ''Ne mancano ancora 40''.
    Canta il monaco dal refettorio ''L’estate arriva quando viene Sant’Antonio''.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 76     30 gennaio 2015

    Neve a Grossa
    Don Giacomo Viali

    Finchè durerà la terra, seme e mèsse, freddo e caldo, estate e inverno, giorno e notte non cesseranno.
    Gn 8,22)

    In lievi battiti d’inverno,
    la notte ci ha regalato
    agili fiocchi di neve
    a decorare i campi dormienti
    e gli alberi in attesa di vita nuova.
    L’acqua, lenta e fredda,
    sussurra lo scorrere del tempo
    verso primavera.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 75     26 gennaio 2015

    Piccole Dolomiti: Cima Carega
    Don Giacomo Viali

    Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, nè raccolgono nei granai;
    eppure il Padre vostro celeste li nutre.
    Non valete forse più di loro?

    Volano gli uccelli volano
    nello spazio tra le nuvole
    con le regole assegnate
    a questa parte di universo
    al nostro sistema solare.

    Aprono le ali
    scendono in picchiata atterrano meglio di aeroplani
    cambiano le prospettive al mondo
    voli imprevedibili ed ascese velocissime
    traiettorie impercettibili
    codici di geometria esistenziale.
    Migrano gli uccelli emigrano
    con il cambio di stagione
    giochi di aperture alari
    che nascondono segreti
    di questo sistema solare.

    (F. Battiato)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 74     10 gennaio 2015

    Inverno a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    Sal 74,16-17
    16 Tuo è il giorno e tua è la notte,
    tu hai fissato la luna e il sole;

    17 tu hai stabilito i confini della terra,
    l'estate e l'inverno tu li hai plasmati.

    E' arrivato Inverno
    non tempo di morte e angoscia
    ma di contemplazione
    nell’attesa silenziosa
    di nuova luce,
    di nuova vita.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 72     29 dicembre 2014

    Progressione
    Il cammino delle piante, da inverno ad autunno, nel parco di Villa Tacchi a Villalta

    Don Giacomo Viali

    8Come foglie verdi su un albero frondoso,
    alcune cadono e altre germogliano,
    così sono le generazioni umane:
    una muore e un'altra nasce.

    19Ogni opera corruttibile scompare
    e chi la compie se ne andrà con essa.

    20Beato l'uomo che si dedica alla sapienza
    e riflette con la sua intelligenza,

    21che medita nel cuore le sue vie
    e con la mente ne penetra i segreti.

    22La insegue come un cacciatore,
    si apposta sui suoi sentieri.

    23Egli spia alle sue finestre
    e sta ad ascoltare alla sua porta.

    24Sosta vicino alla sua casa
    e fissa il picchetto nelle sue pareti,

    25alza la propria tenda presso di lei
    e si ripara in un rifugio di benessere,

    26mette i propri figli sotto la sua protezione
    e sotto i suoi rami soggiorna;

    27da lei è protetto contro il caldo,
    e nella sua gloria egli abita (Sir 14,18-27)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 73     17 dicembre 2014

    Finale, Gaianigo
    Don Giacomo Viali

    Benedirò il Signore in ogni tempo,
    sulla mia bocca sempre la sua lode. (Sal 34,2)

    E restituiamo
    al Signore Dio altissimo e sommo
    tutti i beni
    e riconosciamo che tutti i beni sono suoi
    e di tutti rendiamogli grazie,
    perchè procedono tutti da lui.

    E lo stesso altissimo e sommo, solo e vero Dio
    abbia e gli siano resi ed egli riceva
    tutti gli onori e la reverenza,
    tutte le lodi e tutte le benedizioni,
    ogni rendimento di grazie e ogni gloria,
    poichè suo è ogni bene
    ed egli solo è buono.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 71     17 dicembre 2014

    Mattino Villalta
    Don Giacomo Viali

    Bello è lodare il Signore,
    inneggiare il tuo nome, Altissimo:
    annunciare al mattino il tuo amore,
    la tua fedeltà nella notte,
    cantando sul liuto e sulla cetra
    e dietro i mormorii dell’arpa.

    Dio che gioia le opere tue;
    sono le imprese delle tue mani
    a farmi esultare.
    Sal 92,2-5)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 70     10 dicembre 2014

    Villalta,
    tu hai stabilito i confini della terra,
    l'estate e l'inverno tu li hai plasmati.
    Sal 74,17

    Don Giacomo Viali

    Albero Secco

    Un albero secco
    fuori dalla mia finestra
    solitario
    leva nel cielo freddo
    i suoi rami bruni:
    Il vento sabbioso la neve e il gelo
    non possono ferirlo.

    Ogni giorno quell'albero
    mi dà pensieri di gioia,
    da quei rami secchi
    indovino il verde a venire.

    W.Ya-p'ing

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 69     30 novembre 2014

    Gocce
    Don Giacomo Viali

    Ogni sapienza viene dal Signore
    e con lui rimane per sempre.

    La sabbia del mare, le gocce della pioggia
    e i giorni dei secoli chi li potrà contare?

    L'altezza del cielo, la distesa della terra
    e le profondità dell'abisso chi le potrà esplorare?

    Prima d'ogni cosa fu creata la sapienza
    e l'intelligenza prudente è da sempre.

    Fonte della sapienza è la parola di Dio nei cieli,
    le sue vie sono i comandamenti eterni. (Sir 1,1-5)

    Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe per sempre privo di quella goccia.
    (Madre Teresa di Calcutta)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 68     13 novembre 2014

    Bose, Chiesa di S.Secondo (XII Sec)
    Don Giacomo Viali

    Quando l'anima irrequieta
    si sente stanca e confusa,
    mi metto in cammino,
    verso strade e sentieri,
    per poi ritrovarmi
    vicino a portoni,
    dove si erige il Simbolo,
    il bel disegno di un sollievo,
    l'Amico e il Fratello.

    Allora seduto,
    penso al dolore,
    alzo il viso
    e vedo i chiodi,
    ed esco smarrito.

    Ho vergogna di lamentarmi
    dei miei lamenti.

    Antonio Pascarella

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 67     22 ottobre 2014

    Bagliori d'autunno
    Don Giacomo Viali

    Mattino d’autunno

    Che dolcezza infantile
    nella mattinata tranquilla!
    C’è il sole tra le foglie gialle
    e i ragni tendono fra i rami
    le loro strade di seta.

    F. Garcia Lorca

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 66    1 7 ottobre 2014

    Riccio a ''km zero'' dal cortile di casa.
    Don Giacomo Viali

    In realtà temiamo il domani solo perchè non sappiamo costruire il presente e quando non sappiamo costruire il presente ci illudiamo che saremo capaci di farlo domani, e rimaniamo fregati perchè domani finisce sempre per diventare oggi.
    dal libro ''L'eleganza del riccio'' di Muriel Barbery

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 65     8 settembre 2014

    Villalta, Perigeo bis
    Don Giacomo Viali

    Il tuo sole non tramonterà più
    nè la tua luna si dileguerà,
    perchè il Signore sarà per te luce eterna;
    saranno finiti i giorni del tuo lutto. Is 60,20

    Sulla luna, per piacere,
    non mandate un generale:
    ne farebbe una caserma
    con la tromba e il caporale.

    Non mandateci un banchiere
    sul satellite dargento,
    o lo mette in cassaforte
    per mostrarlo a pagamento.

    Non mandateci un ministro
    col suo seguito di uscieri:
    empirebbe di scartoffie
    i lunatici crateri.

    Ha da essere un poeta
    sulla Luna ad allunare:
    con la testa nella luna
    lui da un pezzo ci sa stare...

    A sognar i più bei sogni
    è da un pezzo abituato:
    sa sperare limpossibile
    anche quando è disperato.

    Or che i sogni e le speranze
    si fan veri come fiori,
    sulla luna e sulla terra
    fate largo ai sognatori!

    (Gianni Rodari)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 63     20 agosto 2014 ore 23:40

    Temporale a Villalta
    Don Giacomo Viali

    Puoi tu annodare i legami delle Plèiadi
    o sciogliere i vincoli di Orione?

    Puoi tu far spuntare a suo tempo le costellazioni
    o guidare l'Orsa insieme con i suoi figli?

    Conosci tu le leggi del cielo
    o ne applichi le norme sulla terra?

    Puoi tu alzare la voce fino alle nubi
    per farti inondare da una massa d'acqua?

    Scagli tu i fulmini ed essi partono
    dicendoti: «Eccoci!»? (Gb 38,31-35)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 64     18 agosto 2014

    ''Selfie''
    Don Giacomo Viali

    Visto che vanno di moda i selfie eccone uno da là dove ''nascono'' le foto della settimana.
    Buona settimana a tutti, a chi ha ripreso il lavoro, a chi non ha mai smesso e a chi è ancora un vacanza.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 59     14 agosto 2014

    ''Passaggi'' di Ferragosto, foto 1
    Don Giacomo Viali

    Mentre passavano le stagioni
    e le api frequentavano i giardini estivi,
    la luna sorrideva nella notte ai gigli,
    i lampi dardeggiavano ardenti baci
    alle nuvole e ridendo sparivano

    Il poeta se ne stava in un angolo,
    quasi una cosa sola con gli alberi e le nuvole.
    Tenne il cuore in silenzio come un fiore,
    vegli nei sogni come fa la luna crescente
    E se ne and vagando come la brezza estiva,
    senza meta alcuna.

    (R. Tagore)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 60     14 agosto 2014

    ''Passaggi'' di Ferragosto, foto 2
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 61     14 agosto 2014

    ''Passaggi'' di Ferragosto, foto 3
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 62     6 agosto 2014

    Dal lago di Galilea verso Nazareth
    Don Giacomo Viali

    I tank israeliani ritornano alle loro basi.
    Il verbo ritornare è quello che ricorre più spesso nella Bibbia.
    Tutti confidiamo in un ritorno alla pace.

    Si chiama Merkava, letteralmente ''carro di fuoco'' che rimanda alla visione di Ez 1 e alla salita in cielo del profeta Elia (2 Re 2,11).
    Quando si dice tirare la Bibbia dove si vuole

    Lungo 7,9 m, largo 3,7 m e alto 2,6 m pesa 65 t, 1500 cv, ha un equipaggio di quattro uomini, un cannone da 120 mm un mortaio da 60 mm e tre mitragliatrici di vario calibro. Costo approssimativo quattro milioni di dollari.

    Non pu venire alla mente che Bertold Brecht.


    Generale, il tuo carro armato è una macchina potente
    Spiana un bosco e sfracella cento uomini
    Ma ha un difetto:
    ha bisogno di un carrista.

    Generale, il tuo bombardiere è potente.
    Vola più rapido di una tempesta e porta più di un elefante
    Ma ha un difetto:
    ha bisogno di un meccanico.

    Generale, luomo fa di tutto.
    Luomo può volare e può uccidere.
    Ma ha un difetto:
    può pensare.

    Don Giacomo Viali

     data commento: 20/08/2014
    Riferita alla foto nr. 62 sezione Ambiente, pagina Foto della settimana, by Don Jackye.

    Ho risentito una vecchia canzone di Fabrizio de Andrè (1968) e mi ha fatto riflettere sull'eterna ''giovinezza'' della guerra: passiamo dal moschetto al drone ma le miserie, la paura, l'orrore sono sempre gli stessi.
    ''Sparagli Piero, sparagli ora
    e dopo un colpo sparagli ancora
    fino a che tu non lo vedrai esangue
    cadere in terra a coprire il suo sangue

    e se gli sparo in fronte o nel cuore
    soltanto il tempo avrà per morire
    ma il tempo a me resterà per vedere
    vedere gli occhi di un uomo che muore...''

    Gabriella Cricini  -  Grossa

    Commenta  



  • Egg
    nr 58     29 luglio 2014

    Lumaca
    Don Giacomo Viali

    La Lumachella de la Vanagloria,
    ch'era strisciata sopra un obbelisco,
    guardò la bava e disse: - Già capisco
    che lascerò un'impronta ne la Storia.

    (Trilussa)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 57     11 luglio 2014

    Perigeo, Valmalene Pieve Tesino
    La foto: focale 18 mm f 3,5 esposizione 35''

    Don Giacomo Viali

    Egli conta il numero delle stelle
    e chiama ciascuna per nome. Sal 147,4

    Notti di perigeo: la luna è nel punto più vicino alla terra apparendo il 14% più grande e il 30% più luminosa.
    Nel cielo notturno la costellazione di Cassiopea, regina etiope moglie di Cefeo e madre di Andromeda, rea di aver scatenato le ''ire funeste'' di Nettuno affermando che sua figlia era più bella delle Nereidi, le sue ninfe marine.
    La più vicina di queste stelle è a 54 anni luce dalla terra; la più lontana a 613.
    Che dire? ''ha fatto bene ogni cosa…'' (Mc 7,37)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 56     3 luglio 2014

    Signore, il tuo amore è nel cielo,
    la tua fedeltà fino alle nubi, (Sal 36,6)

    Don Giacomo Viali

    Nuvole… Oggi sono consapevole del cielo, poichè ci sono giorni in cui non lo guardo ma solo lo sento, vivendo nella città senza vivere nella natura in cui la città è inclusa.
    Nuvole… Continuano a passare,alcune così enormi ( poiché le case non lasciano misurare la loro esatta dimensione ) che paiono occupare il cielo intero; altre di incerte dimensioni, come se fossero due che si sono accoppiate o una sola che si sta rompendo in due, a casaccio, nell’aria alta contro il cielo stanco; altre sono ancora piccole, simili a giocattoli di forme poderose, palle irregolari di un gioco assurdo, da parte, in un grande isolamento fredde.
    (F. Pessoa)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 55     29 giugno 2014

    Villalta,
    potrà piovere lì fuori, sulla terra, sulla strada, sulle cose… non temere la pioggia che bagna, ma quella che porta la tristezza nel tuo cuore.
    Se piove, indossa il migliore impermeabile, il tuo SORRISO.
    Una cosa è certa, la pioggia passerà, ed il sole, lui è sempre presente dietro le nuvole.
    Sempre.
    Stephen Littleword, Aforismi

    Don Giacomo Viali

    Io, invece, mi rivolgerei a Dio
    e a Dio esporrei la mia causa:

    a lui, che fa cose tanto grandi da non potersi indagare,
    meraviglie da non potersi contare,

    che dà la pioggia alla terra
    e manda l'acqua sulle campagne.

    Egli esalta gli umili
    e solleva a prosperità gli afflitti;

    è lui che rende vani i pensieri degli scaltri,
    perché le loro mani non abbiano successo.
    (Gb 5,8-12)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 54     4 giugno 2014

    ''Minacce'', Villalta:ancora foto a km zero, dal giardino di casa.
    Minacce di pioggia e temporale ma anche stasera resta tale ed offre il contrasto tra il sole e le nubi cupe.
    Mi dispiace non poter mandare il profumo della lavanda…

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 53     9 maggio 2014

    Villalta, Pit Stop
    Don Giacomo Viali

    Luna luna l
    che solitaria in cielo stai,
    e tutto vedi e nulla sai...

    Luna luna l
    che sui confini nostri vai e fronti e limiti non hai
    e tutti noi uguali fai...

    Tu che risplendi
    sui nostri visi bianchi o neri
    tu che ispiri e diffondi
    uguali brividi e pensieri
    fra tutti noi quaggi...

    Luna luna l
    mantello bianco di piet
    presenza muta di ogni Dio
    del suo del mio
    del Dio che sa.

    Tu che fai luce
    All'uomo errante in ogni via
    Dacci pace, la tua pace,
    la bianca pace e cos sia,
    per questa umanit.

    Bianca luna, bianca luna..

    Anche la luna ha bisogno di qualche attimo di riposo

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 52     4 maggio 2014

    Tramonto ricordano Emmaus, Grantortino

    Era proprio il Vangelo di questa terza domenica di Pasqua.
    Ma essi insistettero: ''Resta con noi, perchè si fa sera e il giorno ormai al tramonto''.
    Egli entrò per rimanere con loro. (Lc 24,29)

    Don Giacomo Viali

     data commento: 19/05/2014
    Incantata di fronte ad un'esplosione di fuoco nel blu del tramonto.
    Nella nostra piccola ''terra di mezzo'' possiamo ancora godere di queste immagini privilegiate e mi chiedo se i discepoli di Emmaus, in cammino, sentivano nel cuore, oltre la delusione dell'abbandono anche il pulsare del nuovo alle loro spalle.
    Che gioia se, ognuno di noi potesse sussurrare, prepotentemente, al compagno di viaggio...resta con me perchè si fa sera e il giorno ormai al tramonto.
    Era proprio il Vangelo di questa terza domenica di Pasqua.
    Ma essi insistettero: ''Resta con noi, perch si fa sera e il giorno ormai al tramonto''.
    Egli entrò per rimanere con loro. (Lc 24,29)

    Gabriella Cricini  -  Grossa

    Commenta  



  • Egg
    nr 51     30 aprile 2014

    Fantasie della natura, (Villalta)
    Don Giacomo Viali

    La fantasia giunge più lontano della vista.
    (Gracian Baltasar)

    Pioggia, vento, aghi di pino.
    Al ritorno del sole ecco a tutti un fferta speciale di fantasia.
    Cosa potrebbe essere?
    Uno strano animale, la bestia dell' Apocalisse o semplicemente è un ammasso di aghi di pino?
    Ad ognuno decidere.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 50     22 aprile 2014

    Villalta
    Don Giacomo Viali

    Dopo aver riflettuto, parlerò ancora,
    sono pieno come la luna nel plenilunio.

    Ascoltatemi, figli santi, e crescete
    come una rosa che germoglia presso un torrente.

    Come incenso spargete buon profumo,
    fate sbocciare fiori come il giglio,
    alzate la voce e cantate insieme,
    benedite il Signore per tutte le sue opere.

    Magnificate il suo nome
    e proclamate la sua lode,
    con i canti delle labbra e con le cetre,
    e nella vostra acclamazione dite cosè:

    Quanto sono belle tutte le opere del Signore!
    Ogni suo ordine si compirà a suo tempo!
    (Sir 39,12-16)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 49     12 aprile 2014

    Ulivo
    Don Giacomo Viali

    Villalta 10 aprile
    In questa Domenica delle Palme, a una settimana dal rapimento di suor Gilberte, don Gianantonio e don Giampaolo, fra i rami d’ulivo che al tramonto incastonano la luna, come brezza leggera si alza il nostro pregare fiducioso con le parole del salmo:
    Amore e verità s'incontreranno,
    giustizia e pace si baceranno.
    Verità germoglierà dalla terra
    e giustizia si affaccerà dal cielo.
    Certo, il Signore donerà il suo bene
    e la nostra terra darà il suo frutto;
    giustizia camminerà davanti a lui:
    i suoi passi tracceranno il cammino.
    (Sal 85,11-14)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 48     29 marzo 2014

    La fioritura della colza (Brossica napus) Grantortino
    Don Giacomo Viali

    Se il mondo
    t'appare senza poesia
    cogli il respiro della vita
    che è in te
    e diventa tu stesso
    un poeta.

    Se hai una bella idea
    non avere timore
    di gridarla forte.

    Falla fiorire!

    Cos'è la fioritura
    se non il seme dell'Eterno
    che dentro di te
    E'?

    Loretta Maria Citarei

    E’ questa l'ora in cui mi riposseggo.
    Ondeggiano nel vento oscuri i prati,
    brillano i fusti a tutte le betulle,
    cala sovr'esse la pallida sera.

    E, nel silenzio, mi sento fiorire.
    Effondermi vorrei per mille rami;
    inserirmi, così, nel ritmo eterno
    dell'armonia universa.

    Rainer Maria Rielke Ansia di fioritura

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 46     16 marzo 2014

    Primavera...Villalta
    Don Giacomo Viali

    I fiori sono apparsi nei campi,
    il tempo del canto è tornato
    e la voce della tortora ancora si fa sentire
    nella nostra campagna. (Ct 2,12)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 47     23 febbraio 2014

    Grantortino, parco di Villa Tacchi
    Don Giacomo Viali

    Noi Alberi
    Noi alberi viviamo di piogge
    di rugiade eterne e delle brume
    dei fiumi e degli oceani
    di mattutini vapori
    e delicate nebbie

    Durante il giorno il calore
    dei raggi del sole
    dilata i nostri corpi sublunari
    che assorbono cosi, nel profondo,
    la soavissima rugiada notturna.

    (Màrcia Theòphilo)
    Da ''Amazzonia Respiro del Mondo''

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 45    1 7 febbraio 2014

    Quiete
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 44     20 gennaio 2014

    Speranza
    Don Giacomo Viali

    La strada dei giusti come la luce dell'alba,
    che aumenta lo splendore fino al meriggio. (Pr 4,18)

    Speranza,
    dopo giorni di pioggia e di nubi
    che hanno reso gonfi anche i cuori,
    lalba nuova accende la vita,
    illumina la strada,
    asciuga anche le nostre lacrime.
    Speranza,
    di camminare sulla strada dei giusti.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 43     16 dicembre 2013

    Foglie
    Don Giacomo Viali

    Manda la tua luce e la tua verità:
    siano esse a guidarmi,
    mi conducano alla tua santa montagna,
    alla tua dimora. Sal 43,3

    Bose 12 novembre 2013.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 39     11 dicembre 2013

    Villalta 11 dicembre: reti e Gazzo 12 dicembre: nebbia. I giochi dell’inverno
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 40     11 dicembre 2013

    Villalta 11 dicembre: reti e Gazzo 12 dicembre: nebbia. I giochi dell’inverno
    Don Giacomo Viali

    Poiché, ecco, la tenebra ricopre la terra,
    nebbia fitta avvolge i popoli;
    ma su di te risplende il Signore,
    la sua gloria appare su di te. Is 60,2

    Le prime voci vengono dai sentieri
    che seguono i pascoli alti.
    Poi è passione di rugiada.
    Brina Brinella lascia le stelle,
    corre nel vento sfiora la luna.
    Brina Brunella, Brina di Bruma.
    Brina, s’inverna, Brinella calaverna.
    Brina d’argento, Brinella come il vento.
    Come la neve, la nebbia di luna,
    la Brina calaverna, Brinella che s’inverna.
    Brina che trema sul ramo fiorito,
    Brina che piange sui rami del pesco.
    Brina Brinella, carezza della luna.
    Brina Brinella, Brinella di burma.
    Bruma che s’innamora del sole,
    ma si consuma nel giorno chiaro
    e non c’è più.

    (Bepi De Marzi)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 38     1 dicembre 2013

    Passeggiando Domenica 1 dicembre, prima domenica di Avvento.
    Don Giacomo Viali

    Beato l’uomo che dei perversi non batte le vie
    né dei maldicenti i ritrovi frequenta
    né siede nelle assemblee degli empi,
    ma sua gioia è la Legge di Dio,
    la Legge sua, che giorno e notte
    mormora in cuore.

    Egli sarà come un albero alto,
    piantato sulle rive del fiume,
    che il frutto matura ad ogni stagione
    e foglie non vede avvizzire:
    a compimento egli porta ogni cosa.

    Non così, non così degli empi:
    pula dispersa dal vento!
    Malvagi e perversi mai
    siederanno a giudizio coi giusti, mai
    avran parte all’assemblea dei santi:
    è il Signore l’approdo degli uomini pii,
    mentre gli empi svaniscon nel nulla.

    Salmo 1 nella traduzione di David Maria Turoldo)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 37    1 12 novembre 2013

    Monastero di Bose
    Don Giacomo Viali

    Intenerimento di rossori
    nella chiostra
    dell’autunno degli alberi.

    Narrano
    senza ferire
    il rossore del mio autunno.
    Angelo Casati*
    * sacerdote milanese classi 1931.
    Testo tratto da ''Nel silenzio delle cose'' pag 39 le briciole di Bose, edizioni Qiqajon comunità di Bose.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 36     5 novembre 2013

    Via S. Valentino, Gaianigo
    Don Giacomo Viali

    Gobba a ponente, luna crescente.
    Luna di Novembre che ci fai presente il ricordo ardente
    non solo del parente
    ma anche di ogni partente
    a rendermi cosciente del nostro niente.

    Luna di Novembre, che ci fai presente il ricordo ardente
    dell’arrivo del Veniente
    conduci la mia mente verso l’occidente
    per incontrare così l’Onnipotente.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 35     8 ottobre 2013

    ''Pensando a Lampedusa…''
    Don Giacomo Viali

    Ecco il mio servo che io sostengo,
    il mio eletto di cui mi compiaccio.

    Ho posto il mio spirito su di lui;
    egli porterà il diritto alle nazioni.

    2Non griderà né alzerà il tono,
    non farà udire in piazza la sua voce,
    3non spezzerà una canna incrinata,
    non spegnerà uno stoppino dalla fiamma smorta;
    proclamerà il diritto con verità.

    4Non verrà meno e non si abbatterà,
    finché non avrà stabilito il diritto sulla terra,
    e le isole attendono il suo insegnamento. (Is 43,1-4)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 34     29 settembre 2013

    Il ritmo ''umano'' della falce ci riporta ai ritmi segnati dalla natura.
    Entra autunno e aspettiamo con trepidazioni i suoi splendidi colori.

    Don Giacomo Viali

    Affrettiamoci a conoscere il Signore,
    la sua venuta è sicura come l'aurora.
    Verrà a noi come la pioggia d'autunno,
    come la pioggia di primavera che feconda la terra».
    (Os 6,3)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 33     7 agosto 2013

    Cicogne
    Don Giacomo Viali

    Questa trentina di cicogne erano sui campi di via Baracca a Gazzo, lunedì 5 agosto.
    Non ho potuto andare più vicino per i ''soliti'' motivi che si chiamano stampelle.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 31     25 giugno 2013

    ''Ha fatto bene ogni cosa…''
    Che tutti possiamo essere un po’ come il girasole, capaci di cercare sempre quella Luce che ci perfezione…

    Don Giacomo Viali

    Il mio sguardo è nitido come un girasole.

    Ho l'abitudine di camminare per le strade
    guardando a destra e a sinistra
    e talvolta guardando dietro di me...
    E ciò che vedo a ogni momento
    è ciò che non avevo mai visto prima,
    e so accorgermene molto bene.
    So avere lo stupore essenziale
    che avrebbe un bambino se, nel nascere,
    si accorgesse che è nato davvero...
    Mi sento nascere a ogni momento
    per l'eterna novità del Mondo...

    Credo al mondo come a una margherita,
    perché lo vedo. Ma non penso ad esso,
    perché pensare è non capire...
    Il Mondo non si è fatto perché noi pensiamo a lui,
    (pensare è un'infermità degli occhi)
    ma per guardarlo ed essere in armonia con esso...

    Io non ho filosofia: ho sensi.
    Se parlo della Natura, non è perché sappia ciò che è,
    ma perché l'amo, e l'amo per questo
    perché chi ama non sa mai quello che ama,
    né sa perché ama, né cosa sia amare...

    Amare è l'eterna innocenza,
    e l'unica innocenza è non pensare...

    (Fernando Pessoa)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 32     15 giugno 2013

    Isola del Piano (PU)
    Don Giacomo Viali

    Dal sorgere del sole al suo tramonto
    sia lodato il nome del Signore.
    Salmo 113,3

    L'ombra che viene azzurra le colline,
    giù nella valle si chiudono le rose.
    Chi spegne il giorno conosce bene il sole,
    chi spegne il giorno colora i nostri sogni.

    Dalle contrade si mandano la voce:
    tutta la valle racconta il nostro bene.
    L'ombra che viene azzurra le colline,
    chi spegne il giorno conosce i nostri sogni.
    L'ombra che viene.
    B. De Marzi)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 30     14 giugno 2013

    Monastero di Montebello (PU) 14 giugno 2013: ''il giorno prima delle nozze''
    Don Giacomo Viali

    Per celebrare ulteriormente la gioia del matrimonio di Silvia e Samuele
    1 Esultate, o giusti, nel Signore;
    per gli uomini retti è bella la lode.

    2 Lodate il Signore con la cetra,
    con l'arpa a dieci corde a lui cantate.

    3 Cantate al Signore un canto nuovo,
    con arte suonate la cetra e acclamate,

    4 perché retta è la parola del Signore
    e fedele ogni sua opera.
    (Sal 33,1-4)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 29     2 giugno 2013

    Come un giglio...
    Don Giacomo Viali

    Come incenso spargete buon profumo,
    fate sbocciare fiori come il giglio,
    alzate la voce e cantate insieme,
    benedite il Signore per tutte le sue opere.
    Sir 39,14

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 28     26 maggio 2013

    ''Riflessi'' alla sorgente di Ein Avdat, nel deserto del Neghev.
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 26     19 marzo 2013

    Goccia di pioggia
    Don Giacomo Viali

    (Dedicato a Papa Francesco)
    Cos’è una goccia di pioggia?
    Da sola è il nulla, insieme a milioni di gocce diventa fecondità per la terra, sostegno per l’uomo.
    Ma una goccia, da sola, è anche perla preziosa che riflette qualcosa di più grande, a volte nascosto.
    A volte ci sentiamo parte di una pioggia ristoratrice, a volte una sola, piccola goccia.
    Comunque importanti.
    Chissà come si sentirà Francesco domattina.
    Se il Signore, che è grande, vorrà,
    egli sarà ricolmato di spirito d'intelligenza:
    come pioggia effonderà le parole della sua sapienza
    e nella preghiera renderà lode al Signore.
    Sir 39,6

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 24     3 marzo 2013

    Quotidianetà
    Don Giacomo Viali

    Un titolo per questa foto?
    Può sembrare assurdo ma è ''quotidianità'' perché è fatta al mattino, nella routine delle cose che si fanno.
    Quotidianità perché è stata scattata dalla porta di casa in un giorno come tanti.
    Quotidianità perché il Signore ogni giorno non smette mai di stupirci…

    Il sole, quando appare nel suo sorgere, proclama:
    «Che meraviglia è l'opera dell'Altissimo!». Sir 43,2

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 27     26 febbraio 2013

    Il sole nelle Dolomiti
    Don Giacomo Viali

    L’incanto del sole che colora le nostre Piccole Dolomiti dai nomi cari e conosciuti.
    Piccole e grandi storie che ci legano alle nostre montagne.
    La strada dei giusti è come la luce dell'alba,
    che aumenta lo splendore fino al meriggio.
    (Pr 4,18)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 23    1 22 febbraio 2013

    Cristalli di neve
    Don Giacomo Viali

    Nel suo ultimo eclatante sussulto Inverno ci ha donato geometrie di fantasia coprendo e decorando gli alberi spogli.
    Una paradossale ''sbocciare'' di fiori bianchi quasi fosse il tempo del cotone…, creati dall’ardire di migliaia di cristalli di neve.
    Forse l’ultimo, eclatante, sussulto di Inverno.

    Tu hai stabilito i confini della terra,
    l'estate e l'inverno tu li hai plasmati.
    (Sal 74,17)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 22     Gennaio 2013

    Valle dell’Aravah
    Don Giacomo Viali

    Uno sguardo sulla valle dell’Aravah, dalla riserva naturale di Dana, in Giordania.
    La parola Aravah ricorre nell’Antico Testamento 27 volte…

    Questi sono i re della regione al di là del Giordano, a oriente, che gli Israeliti sconfissero e del cui territorio entrarono in possesso, dal torrente Arnon al monte Ermon, con tutta l'Araba orientale: (Gs 12,1)
    Impariamo anche noi a leggere i segni dell’intervento di Dio nella nostra storia di salvezza.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 25     19 gennaio 2013

    Neve a Grantortino
    Don Giacomo Viali

    Fotogramma d’inverno, mercoledì 16 gennaio.
    A Grantortino tra le geometrie variabili dei pali, dei fiocchi di neve, della strada.
    La vita?
    Fa scendere la neve come lana,
    come polvere sparge la brina
    (sal 147,16)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 21     31 dicembre 2012

    Le mani
    Don Giacomo Viali

    Mani, prendi queste mie mani,
    fanne vita, fanne amore
    braccia aperte per ricevere...Chi è solo

    Cristo non ha mani
    ha soltanto le nostre mani
    per fare oggi il suo lavoro.

    Ci voleva un modo per chiudere il 2012…
    Fotograficamente parlando era iniziato con l’intenzione di dedicare tempo alle mani.
    In realtà sono solo 11 immagini e per questo chiudo con queste mani che non sono anonime ma portano in sé un Nome, una storia.
    È una specie di Te Deum.

    Ringraziamo il Signore
    per le mani che abbiamo stretto in quest’anno,
    per le mani che ci hanno custodito,
    per le mani che ci hanno aiutato a rialzarci,
    per le mani che ci hanno accarezzato,
    per le mani che ci hanno consolato,
    per le mani che ci hanno detto un’amicizia sconfinata,
    per le mani che ci hanno curato,
    per le mani che ci hanno offerto del pane
    per le mani che ci hanno dato una sberla per svegliarci,
    per le mani che hanno espresso sentimenti e stati d’animo,
    per le mani che hanno saputo ricucire strappi,
    per le mani che hanno condiviso il nostro lavoro,
    per le mani che hanno perdonato
    per le mani che hanno detto l’amore di Dio.

    in anticipo… buon anno.
    Don Jackye

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 20     24 dicembre 2012

    Ragnatele: possono dire pazienza, relazioni, vicende umane.
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 19     16 dicembre 2012

    Segnali di fumo
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 18     21 luglio 2012

    Refrigerio d'estate
    Don Giacomo Viali

    Splendida è la misericordia nel momento della tribolazione,
    come le nubi apportatrici di pioggia nel tempo della siccità.
    (Sir 35,26)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 17     2 luglio 2012

    Nubi
    Don Giacomo Viali

    Passa anche Caronte e nubi nere giocano con gli ultimi raggi di sole di questi primi giorni di luglio.
    ''Caron dimonio, con occhi di bragia
    loro accennando, tutte le raccoglie;
    batte col remo qualunque s'adagia.

    Come d'autunno si levan le foglie
    l'una appresso de l'altra, fin che 'l ramo
    vede a la terra tutte le sue spoglie''
    (Dante III canto dell’inferno)

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 13     6 maggio 2012

    Carega subito dopo la forte pioggia della sera, ore 20:35
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 14     6 maggio 2012

    Summano subito dopo la forte pioggia della sera, ore 20:35
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 15     Maggio 2012

    Il primo fieno a Grossa, via San Valentino
    Don Giacomo Viali

    Airone e garzetta a custodire il primo fieno dell’anno.
    Anno bisesto anno senza sesto (o funesto che dir si voglia).
    Così farebbero pensare gli eventi di questi giorni.
    Speriamo che vinca la vita.
    Noi, per il momento, chiediamoci, se trattiamo sempre bene questa terra, dono di Dio e in cui noi siamo ospiti (Lv 25).

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 10     18 gennaio 2012

    Dalle terre dell’Unità Pastorale di Gazzo.
    Don Giacomo Viali

    Sir 3,15 Nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te, come brina al calore si scioglieranno i tuoi peccati.
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 11     18 gennaio 2012

    Dalle terre dell’Unità Pastorale di Gazzo.
    Don Giacomo Viali

    Sir 43,19 Riversa sulla terra la brina come sale, che gelandosi forma punte di spine.
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 12     18 gennaio 2012

    Dalle terre dell’Unità Pastorale di Gazzo.
    Don Giacomo Viali

    Sal 147,16 Fa scendere la neve come lana, come polvere sparge la brina.
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 16     Giugno 2012

    Un sorriso cercando la notorietàSorriso
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 8     23 dicembre 2011

    Campi Villalta
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 9     23 dicembre 2011

    Campi Villalta
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 6     21 novembre 2011

    ''Bròsema''
    Don Giacomo Viali

    Novembre è il tempo della ''Bròsema'', una parola dal suono quasi onomatopeico.
    Quel ''brr'' molto più duro di brina a dire il freddo pungente e umido che ti entra nelle ossa…
    Sembra che tutto si fermi, come bloccato dal freddo.
    Resta solo il colore. E ci ricorda la vita…

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 4     1 novembre 2011

    Riso
    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 7     8 dicembre 2011

    Scie
    Don Giacomo Viali

    L’aereo che punta verso nord, i ciuffi che si stagliano verso il cielo, azzurro, di dicembre.
    Ambedue, a modo loro, lasciano una scia. ''Segnali di vita nei cortili…'' cantava Battiato trent’anni fa.
    Ognuno a modo nostro, con la nostra storia lasciamo una scia.
    È compito di ognuno far sì che abbia la fragranza del pane condiviso, il profumo del vino buono…
    La concretezza di una vita vissuta intensamente…

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 5     1 novembre 2011

    Riso
    Don Giacomo Viali

    L’ultimo grande raccolto,
    mentre il sole manda raggi sempre più obliqui
    ad indicare l’autunno che arriva
    nonostante il caldo inusuale di questi giorni.

    Tocca al riso, oggi.
    L’ultimo grande raccolto di cereali,
    mentre giallo e verde si mescolano
    guidati dai toni della luce.

    Don Giacomo Viali

    Commenta  



  • Egg
    nr 87     16 maggio 2008

    Tabgha lago di Galilea
    La cicogna nel cielo
    conosce il tempo per migrare,
    la tortora, la rondinella e la gru
    osservano il tempo del ritorno;
    il mio popolo, invece, non conosce
    l'ordine stabilito dal Signore.
    (Ger 8,7)

    Don Giacomo Viali

    Contrariamente alla normalitagrave della foto della settimana vi arriva un’immagine ''datata''.
    E' un nido di rondini nel portico della chiesa della moltiplicazione dei pani, sul lago di Galilea.
    Il loro nido ora non è più lì.

    Ieri, prima dell’alba, questo luogo è stato incendiato dolosamente, con molta probabilità da un gruppo di ebrei ultraortodossi che ha lasciato anche una scritta in ebraico biblico.

    I media hanno quasi completamente ignorato la notizia.
    Con questa foto esprimiamo solidarietà ai monaci benedettini tedeschi che curano questo luogo e a tutti i cristiani di Terra Santa assicurando loro la nostra preghiera.
    Il versetto di Geremia mi sembra appropriato per tutti.

    Don Giacomo Viali

    Commenta