Notice: session_start(): ps_files_cleanup_dir: opendir(C:\Windows\temp) failed: No such file or directory (2) in C:\inetpub_php\gazzo\foto2.php on line 6
gazzoedintorni.net

  Articoli giornale   -  Documenti

Pubblicazione pagina: 21/06/2011    331     1     9

Piccolo archivio riguardante i ''classici'' giornali, riviste, volantini della nostra comunità.

  • Egg
    nr 7     18 marzo 2012

    Articolo su gazzoedintorni.net, Voce dei Berici
    Team gazzoedintorni

    Commenta  





  • Egg
    nr 2    3 Anno 2000

    'Gazzenzi' nel mondo
    Nereo Gasparetto

    Commenta  





  • Egg
    nr 10    4 1983-1990

    Articoli vari 1983-1990
    Antonio Brogliati

    Commenta  





  • Egg
    nr 4    4 4 gennaio 1984

    Articolo sulla Villa Traverso
    Antonio Brogliati

    Commenta  





  • Egg
    nr 9    2 Anni 1980-1981

    Articoli vari 1980-1981
    Antonio Brogliati

    Commenta  





  • Egg
    nr 6    2 19 febbraio 1980

    Carnevale Carmignano, Sandro Ruzza ''Fonzie''
    Sandro Ruzza

    Commenta  





  • Egg
    nr 8    3 Anni 70

    Articoli vari Gazzo 1972-1978
    Antonio Brogliati

    Commenta  





  • Egg
    nr 3     8 ottobre 1976

    Missionari Saveriani, Don Emilio con papà e mamma
    Maurizio Salmaso

    Commenta  





  • Egg
    nr 1    2 1926

    Articolo monumento caduti Gazzo
    Lino Ruzza

    Articolo: Ai Caduti di Gazzo
    ''Il monumento ai 70 Caduti del Comune di Gazzo Padovano, composto di circa 3.400 persone, è stato inaugurato solennemente l'altra domenica.
    E' un'opera semplice, di stile romano.
    Su un basamento quadrato, a quattro scalini, si eleva un plinto sul quale sono incisi i nomi dei gloriosi e la seguente dedica dal prof. Zambusi:<>.
    Sulla parte alta del plinto di fronte, è un altorilievo raffigurante la Vittoria.
    Sui lati due nicchie per due lampade votive di rame sbalzato, che arderanno perennemente.
    Dietro s'innalza l'antenna per la bandiera.
    Il monumento, tutto in pietra d'Istria, è stato eseguito dallo scultore Napoleone Martinuzzi e dall'architetto Gino Valconi ed è certamente uno dei più geniali di quest'ultimo periodo.''

    Lino Ruzza

    Commenta  





  • Egg
    nr 5    3 Primi 900

    Articolo Laurea
    Leonida Grazioli

    A quei tempi non erano molti i giovani che si laureavano.
    Il logoro trafiletto di giornale si riferisce a mio padre, Alessadro Grazioli (n. a Gazzo nel 1911, m. a Padova nel 2008) di Napoleone, quest’ultimo più conosciuto con il nome di Leonida. Non so come fosse titolato il quotidiano in questione (ritengo il Gazzettino), né quale data portasse, ma so che papà conseguì la laurea in ingegneria meccanica il 22 0ttobre 1934, a soli 23 anni compiuti appena due mesi prima (credo che in quell’anno fosse l’ingegnere più giovane a livello nazionale).
    Poi, come precisato nell’articolo, non partì per l’America, ma si iscrisse alla facoltà di Ingegneria Aeronautica al Politecnico di Torino, conseguendo la laurea in ingegneria Aeronautica il 31 ottobre 1936 e maturando, nello stesso anno, anche una sostanziosa borsa di studio. Nel 1937, a Napoli, iniziò la sua carriera presso la Regia Aeronautica Militare ricoprendo nel corso degli anni importanti incarichi nel Genio Aeronautico ruolo ingegneri, fino a quando non venne colpito, nel 1970, dai limiti di età e collocato in ausiliaria con il grado di generale e due onorificenze dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana", quelle di Cavaliere e di Ufficiale.

    Leonida Grazioli

    Commenta